Pensione anticipata 2019, importo assegno ed eventuali penalizzazioni

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Con la pensione anticipata non sono previste penalizzazioni e l’unica perdita economica che può essere valutata è rispetto a contributi non versati.

Sono VIOLA ROSA , insegnante di scuola dell’infanzia da sempre, rientro nella categoria dei lavori gravosi, ho una invalidità del 75 % con una anzianità  di 40 anni e mesi 11 mesi di  contributi alla data odierna e sono nata il 27.06. 1955 , attualmente in servizio.Domanda : posso fare la domanda per la pensione anticipata IN pensione perdo molto economicamente, vi sono penalizzazioni.  grazie

Al 31 dicembre 2019 lei avrebbe maturato i 41 anni e 10 mesi di contributi necessari per accedere alla pensione anticipata e, quindi, presentando domanda di cessazione dal servizio entro il 28 febbraio 2019 può accedere al pensionamento il 1 settembre 2019.

La pensione anticipata non prevede penalizzazioni di sorta e l’assegno sarà calcolato su tutti i contributi versati nella sua carriera lavorativa.

Per quanto riguarda la perdita economica lei accede alla pensione con 64 anni di età: se attendesse di accedervi con la pensione di vecchiaia a 67 anni avrebbe un assegno pensionistico calcolato su 3 anni di contributi versati in più e, quindi, sarebbe leggermente più alto. Ma di contro dovrebbe lavorare 3 anni in più e versare ancora per 3 anni contributi. La perdita economica rispetto alla pensione di vecchiaia, quindi, riguarda solo i contributi in meno versati.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: