Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione d’ufficio nel 2023 o nel 2024? Fughiamo i dubbi

WhatsApp
Telegram

La pensione di vecchiaia solitamente nella scuola si raggiunge nell’anno in cui si compiono i 67 anni. Solo se tale età viene raggiunta dopo il 1 settembre si può scegliere di restare in servizio un anno in più.

Nella scuola c’è un’unica finestra di pensionamento che permette l’accesso alla quiescenza a chi raggiunge anche solo ipoteticamente i requisiti richiesti entro il 31 dicembre dello stesso anno. Rispondiamo alla domanda di una nostra lettrice che ci scrive:

Buona giornata!

Sono attualmente insegnante di scuola media con 40 anni di servizio.

Compio i 67 anni il 21 01 2024.

Domanda:

devo andare in pensione di vecchiaia il 31 agosto del 2023 o rimanere in sevizio dopo tale data ed attendere il raggiungimento dei 67 anni e quindi il completamento dell’anno scolastico?

La ringrazio perchè ho ricevuto al riguardo opinioni non convergenti!

Distinti saluti!

Pensione a domanda o d’ufficio?

In pensione di vecchiaia il 1 settembre 2023 non può andare perchè i 67 anni li compie solo a gennaio 2024. Potrebbe andarci solo nel caso che entro il 31 dicembre 2023 riuscisse a raggiungere i 41 anni e 10 mesi di contributi che le servirebbero per accedere alla pensione anticipata ordinaria. Ma in ogni caso questo sarebbe un treno che, ormai ha perduto visto che domanda di cessazione per pensionarsi il 1 settembre 2023 avrebbe dovuto presentarla entro il 21 ottobre di quest’anno.

Ma se ad oggi ha 40 anni di contributi non ce l’avrebbe comunque fatta.

Per potersi pensionare, quindi, deve attendere l’anno in cui compie di 67 anni e nel suo caso, raggiungendo l’età prima del 31 agosto 2024 il collocamento a riposo avverrà d’ufficio, senza bisogno di presentare domanda di cessazione dal servizio entro la fine del 2023. Si ricordi, però, di presentare all’INPS domanda di pensione nei primi mesi del 2024.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur