Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione a 67 anni, contributi Naspi e Gestione Separata: chiarimenti

WhatsApp
Telegram
pensione

La pensione a 67 anni spetta anche se i 20 anni di contributi si raggiungono sommando Naspi e contributi presenti in Gestione Separata INPS.

L’estratto conto dell’INPS, non sempre mostra tutta la contribuzione. Bisogna sapere, infatti, che esistono 3 tipologie di estratti conto contributivi INPS, uno verde, uno blu e uno arancione. Rispondiamo alla domanda di un nostro lettore che ci scrive:

Salve sono nato 29 aprile 1959 ho un amletico dubbio su miei versamenti e nessun Caf riesce a farmi stare sereno per mia pensione vecchiaia ai giusti 67 anni : orbene ad oggi sul mio estratto certificativo risultano da una parte 959 settimane di contributi da altra compresa naspi 1037 settimane contribuite , ma da nessuna parte mi vengono conteggiati 4 mesi di gestione separata che mi permetterebbero di superare le 1040 settimane obbligatorie , i Caf mi dicono che per conteggiare la naspi devo aver già versato 20 anni di contribuzione normale (a me sembra strano in quanto dappertutto leggo che la naspi ” concorre” nel merito e nel calcolo al raggiungimento del beneficio,) inoltre sempre il Caf mi ha fatto una simulazione di pensione e l Inps mi ha mandato un facsimile di prospetto dove mi dava data pensione 1/5/2026 importo lordo e mi conteggiava pure la gestione separata di cui sopra, e quindi seppur simulazione credo che se non avessi avuto (ovviamente al raggiungimento dei 67 anni)i requisiti giusti nn avrebbero potuto simulare nulla giusto? Insomma voi gentilmente potreste aiutarmi a dipanare tale quesito? Ringrazio e porgo cordialità

Pensione a 67 anni, risolviamo i dubbi

Innanzitutto mi preme confermarle che i contributi figurativi della Naspi concorrono al raggiungimento dei 20 anni di contributi validi per la pensione di vecchiaia. Solo in alcuni casi, quando non ci sono contributi versati nel FPLD oltre alla NAspi diventa problematico valorizzarli, ma questo è un altro discorso.

Nel suo caso, mi dice, che da una parte compaiono anche i contributi della Naspi e, quindi, sono presi in considerazione e conteggiati (anche se dovesse apparire accanto a tali contributi la nota 3 dell’INPS non si preoccupi è riferita solo ad alcune pensioni anticipate e non a quella di vecchiaia).

Come dicevo in apertura, esistono 3 tipi di estratti conti contributivi di colore diverso:

  • arancione per i contributi versati nel pubblico impiego;
  • azzurro per i contributi versati nel lavoro dipendente nel settore privato (dove ricade anche la Naspi);
  • verde dove ci sono i contributi versati nella Gestione Separata INPS.

Ora, se lei è in possesso di uno SPID o di una carta di identità elettronica riuscirà senz’altro ad accedere al sito dell’INPS e a consultare la sua posizione contributiva. In questo caso avrà la possibilità di visualizzare anche i contributi presenti sulla Gestione Separata. Ma attenzione. Per poter utilizzare i contributi versati in due gestioni diverse, ad esempio quella dei lavoratori privati e la Gestione Separata, è necessario che richieda una pensione di vecchiaia in cumulo. Altrimenti i contributi versati in Gestione Separata non saranno utilizzati.

E proprio per questo le consiglio di rivolgersi ad un patronato capace e attento che le sappia fornire tutte le informazioni del caso e anche come muoversi quando sarà il momento di presentare la domanda di pensione.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur