Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione a 63 anni per docente scuola infanzia: 30 anni di contributi non bastano

Stampa

Per i lavoratori gravosi servono 36 anni di contributi per accedere all’Ape sociale mentre ai caregiver ne bastano solo 30.

L’Ape sociale permette ai docenti della scuola dell’infanzia (lavoratori gravosi) di accedere al pensionamento al compimento dei 63 anni, ma a differenza di quanto richiesto ai disoccupati, caregiver ed invalidi, i 30 anni di contributi non bastano. Rispondiamo ad una nostra lettrice che ci chiede:

Il 5 ottobre di quest’anno compio 63 avendo 30 anni di contributi in più lavoro scuola infanzia ed è usurante ho lavorato prima dei 19 anni per un periodo di tre anni  o 4 anni, ho una mamma vivente con me con la 104e invalidità al 100 per 100 …quindi la devo accudire vorrei sapere se posso andare in pensione e quando perdo come stipendio. Grazie  attendo una vostra risposta ..

Pensione a 63 anni

L’insegnante della scuola infanzia svolge lavoro gravoso (e non usurante, la distinzione è importante visto che il lavoro usurante non è ricompreso nell’Ape sociale) e per questo motivo potrebbe accedere alla pensione al compimento dei 63 anni.

Ma 30 anni di contributi non bastano, in questo casa l’Ape sociale richiede almeno 36 anni di contributi di cui lei non è in possesso. E in questo frangente poco conta il lavoro precoce svolto prima dei 19 anni, visto che lo stesso permette solo l’accesso alla quota 41 che richiede 41 anni di contributi versati.

Ma se sua mamma, convivente, ha grave disabilità ai sensi della legge 104 (serve articolo 3, comma 3) potrebbe richiedere la pensione Ape sociale come caregiver ed in questo caso gli anni di contributi necessari all’accesso sono solo 30.  E necessario, però, che la convivenza con la mamma sia superiore a 6 mesi così come il riconoscimento della grave invalidità ai sensi della legge 104.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione