Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione a 63, 64 e 65 anni: ape sociale, pensione di vecchiaia e anticipata

Stampa

Quali sono le possibilità di pensionamento per chi ha 63, 64 e 65 anni nel 2020?

  • A 65 anni con 20 anni di contributi mi e stato detto che non posso andare in pensione 

Purtroppo per accedere alla pensione di vecchiaia è necessario aver compiuto i 67 anni di età. Solo nel caso che i 20 anni di contributi siano stati versati tutti dopo il 31 dicembre 1995 (nessun contributo versato prima di tale data) e che l’importo della pensione spettante sia pari o superiore a 2,8 volte l’assegno sociale INPS (che per il 2020 è pari a 459 euro al mese) è possibile accedere alla pensione a 64 anni.

  • per i lavoratori disoccupati con 63 anni e 30 di contribui per accedere ad ape social devono avere 18 mesi di contribuzione o di giorni lavorativi ? vorrei capire se i 18 mesi devono essere di contributi o di effettive giornate lavorative grazie 

All’Ape sociale possono accedere i lavoratori disoccupati che al compimento dei 63 hanno almeno 30 anni di contributi e che hanno interamente fruito della Naspi spettante. In caso di lavoratori con scadenza di contratto a tempo indeterminato è necessario soddisfare anche un ulteriore requisito contributivo: nei 3 anni precedenti devono avere almeno 18 mesi di contratto di lavoro subordinato (anche non continuativo).

  • Salve ho 64 anni con meno di 20 anni di contributi posso chiedere la pensione anticipata o accedere all ape sociale?

L’Ape sociale richiede, oltre di aver compiuto almeno 63 anni, anche almeno 30 anni di contributi per caregiver, invalidi e disoccupati ed almeno 36 anni di contributi per lavoratori gravosi.

Non esiste alcuna forma di pensionamento anticipato che permetta l’accesso a 64 senza i 20 anni di contributi. Anzi, se non rientra in una della pensioni quindicenni, poi, non ha diritto alla pensione neanche al compimento dei 67 anni.

Le consiglio di verificare il reale numero di contributi versati, di valutare se entro i 67 anni riesce a raggiungere i 20 anni di contributi richiesti per accedere alla pensione di vecchiaia e, in caso contrario, di valutare se è il caso di versare i contributi che le mancano con la prosecuzione volontaria. Infatti se non riesce ad accedere alla pensione di vecchiaia l’unica possibilità di quiescenza che le resta è con l’assegno sociale, che però richiede un reddito familiare molto basso.

 

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur