Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensione a 61 anni dopo Naspi: è possibile?

Quali sono le possibilità di pensionamento a 61 anni al termine della Naspi? Vediamo le strade percorribili.

Buonasera, io ho 60 anni e da un anno percepisco la Naspi causa licenziamento. Alla fine dei 24 mesi di naspi avrò maturato 41 anni e 6 mesi di contributi e 61 anni. Voglio chiedere pertanto se potrò andare in pensione. Grazie, saluti.

Purtroppo a 61 anni, pur avendo maturato oltre 41 anni di contributi non potrà accedere alla pensione.

Unica pensione che, indipendentemente dall’età, permette il pensionamento con 41 anni di contributi è la quota 41 per precoci che richiede, però di aver versato almeno 12 mesi di contributi derivanti da lavoro effettivo prima del compimento dei 19 anni di età.

Altre forme di pensionamento che permettano l’uscira a 61 anni non ne esistono e nel suo caso le possibilità potrebbero essere due:

  • accedere alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni (più eventuale aumento per adeguamento all’aspettativa di vita Istat)
  • versare i contributi volontari che la separano dal raggiungimento dei 42 anni e 10 mesi di contributi necessari per accedere alla pensione anticipata.

In ogni caso entro la fine del 2021 dovrebbe essere varata una riforma previdenziale che prevede una misura che vada a prendere il posto dell’attuale quota 100 e nulla toglie che tale misura, di cui attualmente siamo all’oscuro, possa permetterle il pensionamento fin da subito.

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste