Pensione a 70 anni e sistema di incentivi

di redazione
ipsef

red – Uno degli ambiti di intervento del Governo tecnico riguarderà le pensioni. Si profila l’idea di puntare sulle indicazioni del Governo uscente, che il veto della Lega aveva impedito, con lo spostamento della soglia di vecchiaia a 70 anni.

red – Uno degli ambiti di intervento del Governo tecnico riguarderà le pensioni. Si profila l’idea di puntare sulle indicazioni del Governo uscente, che il veto della Lega aveva impedito, con lo spostamento della soglia di vecchiaia a 70 anni.

Sul tavolo anche il futuro pensionamento delle prossime generazioni. Secondo indiscrezioni giornalistiche i punti sul tavolo per la riforma delle pensioni sono:

  • contributivo per tutti, nella forma pro rata;
  • superamento dei trattamenti di anzianità;
  • soglia di vecchiaia a 70 anni

Ma l’innalzamento della soglia di vecchiaia diventa oggetto di contrattazione. Il Partito Democratico, come già rilevato in un nostro precedente articolo, pensa ad una forma di incentivi-disincentivi, favorendo coloro che vanno in pensione dopo i 65 anni e penalizzando chi sceglierà di andare prima in pensione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione