Pensione a 67 anni, il Governo prende tempo. Possibile esclusione delle maestre dai lavori gravosi. Forse nuova riforma

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Con l’incontro di ieri, il Governo ha preso tempo relativamente alla questione dell’aumento dell’età pensionabile a 67 anni.

I sindacati, ieri, si aspettavano una lista dei lavori esclusi dall’aumento, ma il Governo ha preso tempo.

Da un lato si attendono indicazioni da parte della Ragioneria dello Stato circa la quantità di lavori usuranti e gravosi che possono essere tollerati dalle casse dello Stato. Dall’altro, si potrebbe prospettare una nuova riforma delle pensioni che potrebbe rivedere le modalità di calcolo dell’età pensionabile.

Nelle prossime ore avremo l’elenco dei lavoratori che potranno essere inclusi tra coloro che si salveranno dal calcolo dell’età pensionabile basato sulle speranze di vita. Tra questi si attendono notizie per le maestre d’asilo, attualmente incluse nell’APE Social.

Le soluzioni al problema saranno affrontate nella legge di bilancio nei prossimi mesi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione