Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Pensionamento anticipato per diabete, quando è possibile?

Cosa spetta ai malati di diabete per anticipare la pensione? Vediamo in quali casi ci sono delle agevolazioni.

Sono un poliziotto di 55 anni,  in servizio dal 1987 da qualche anno mi sono ammalata di diabete tipo uno insulino dipendente. Quali diritti posso avere e che tipo di pensione grazie

Con 55 anni di età e 32 anni di contributi, purtroppo, non ha possibilità di un pensionamento nell’immediato. La misura previdenziale più vicina per lei è quella anticipata con 41 anni e 10 mesi di contributi per la quale le mancherebbero 10 anni di lavoro ancora.

Purtroppo per il diabete non sono previste agevolazioni pensionistiche, a meno che non le venga riconosciuta l’invalidità civile che le permetterebbe, se con percentuale superiore al 74%, di vedersi accreditare 2 mesi di contributi figurativi per ogni anno lavorato con invalidità.

Purtroppo la previdenza italiana tiene poco in considerazione i malati patologici e nel pubblico impiego, inoltre, anche l’invalidità civile non da diritto nè a pensione di invalidità ne, tanto meno, all’assegno ordinario di invalidità. Per i dipendenti pubblici è possibile il pensionamento anticipato per invalidità solo nel caso che venga riconosciuta l’assoluta e permanente inabilità a svolgere qualsiasi lavoro.

 

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia