Pensiero contro corrente di noi precari che ci siamo sottoposti a ben 2 concorsi superandoli e ritrovandosi sempre con il nulla fra le mani. Lettera

Stampa
ex

Scrivo questa lettera per cercare di fare chiarezza su tante cose dette e poche fatte, su promesse ricevute e poi mai mantenute. Vorrei andare per ordine in modo da essere il più chiaro possibile.

Gentile redazione, ci vuole certezza!

    1. Ritengo che per coloro che hanno sostenuto dei concorsi siano essi straordinari o ordinari ci voglia certezza; mi spiego, non è possibile partecipare ad un concorso ordinario e poi stravolgerlo completamente, si parla di ulteriori proroghe delle GM 2016 rispetto ai 3 anni, divenuti poi 4 e adesso si tenta di arrivare a 5. Ritengo che i vincitori abbiano il diritto all’assunzione ma scaduti i tre anni e l’ulteriore proroga bisogna passare alle GMRE 2018, essendo un concorso che ha tenuto in considerazione servizio, titoli, concorso ordinario superato ed equlibrando tutti questi elementi insieme, non è stata una semplice ratifica come molti possono credere ( era differente superarlo con 10 o prendere 40 !). Quando si partecipa si legge il bando e lo si accetta, certamente il problema del precariato non verrà risolto dalla mobilità nazionale volontoria, che consiste solo in un escamotage per invocare l’anno successivo la mobilità e ritornarsene a casa col ruolo in tasca; per alcune cdc con immissioni pari a zero o poco più il prorogarsi delle graduatorie del 2016 non risulta essere la soluzione a tutti i mali. Il bando è chiaro durata delle graduatorie pari a 3 anni o fino a pubblicazione di nuove graduatorie, mi sembra illeggittimo e pretenzioso voler continuare a far rimanere in vita delle graduatorie dopo che ci hanno sottoposto ad un ulteriore concorso nel 2018. Io sono un idoneo 2016 !
    2. Si caldeggia la riapertura delle GAE come strumento salvaprecari. Le GAE le abbiamo e sono quelle del 2018! Non ci vogliono ulteriori ricorsi!
    3. LE GAE erano chiuse, a Napoli e credo anche altrove ci siamo ritrovati con decine di insegnati che si sono inseriti anche con molti meno titoli e punteggio e non sono ne sissini ne vecchi abilitati. La legge è uguale per tutti! Ame non sembra chi ha più soldi per pagarsi ricorsi individuali con bravi avvocati in GAE c’è avendo gli stessi se non minori titoli ed esperienza rispetto ad altri
    4. Il sostegno poi lo scandalo! In alcune parti del paese autorizzati 20 posti e 1600 in deroga che vergogna!

La scuola non deve essere considerata un ammortizzatore sociale e la sua gestione deve essere curata come farebbe il buon padre di famiglia evitando con nuovi concorsi su CDC sature di illudere altre migliaia di docenti che a torto o a ragione inizieranno ad accampare diritti. Che senso ha abilitare migliaglia di persone sul sostegno e poi non farle accedere al ruolo almeno su una parte dell’organico di fatto? Per risolvere il problema del precariato ci vuole tempo e certezze e un oculata gestione e non promesse e illusioni!

Prof. Francesco Gargiulo

Prof. ssa Rosa Cuomo

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia