Penpal, migliorare il proprio inglese con un amico di penna

di Maria Ficano

item-thumbnail

Avere un amico di penna è una delle attività più interessanti da proporre ai nostri studenti del corso di inglese, non solo per farli migliorare nella scrittura ma soprattutto per stimolarli alla conoscenza di usi e costumi diversi dai loro.

Essere propensi alla scoperta del mondo è un fattore di apprendimento fondamentale e questo è ancor più vero quando si studia una lingua, visto che i discenti hanno bisogno di assimilare modi di pensare e di dire non suoi. La corrispondenza tra coetanei di Paesi diversi favorisce proprio questo processo: allarga i loro orizzonti e crea le condizioni ideali per entrare in sintonia con schemi culturali e linguistici altri.

Lo scambio epistolare, inoltre, ha un’altra peculiarità straordinaria, ovvero il coinvolgimento emotivo dei ragazzi. La condivisione di esperienze, idee, sogni … innesca legami affettivi che stimolano il loro percorso di crescita. L’apprendimento non è più un dovere da assolvere, ma un interesse diretto alimentato dal sentimento dell’amicizia.

Cerchiamo, quindi, all’inizio dell’anno scolastico di trovare degli amici di penna per i nostri studenti. Oggi grazie ad internet è davvero facile. Sono tante, infatti, le piattaforme che mettono in rete le scuole di tutto il mondo. La maggior parte offrono questo servizio gratuitamente, mentre alcune prevedono dei costi.

Le modalità di partecipazione sono semplici. Basta registrare il proprio istituto, indicare il numero degli studenti interessati, la loro fascia di età, il loro livello di conoscenza della lingua, la frequenza e la modalità dello scambio (tradizionale o online). La corrispondenza, infatti, deve avvenire tra ragazzi che hanno le medesime caratteristiche e disponibilità.

Una volta completata la registrazione potreste ricevere delle richieste da parte di altre scuole o cercarne voi qualcuna che soddisfi le esigenze della classe. Ecco fatto, da questo momento i ragazzi potranno cominciare, sotto la guida e la supervisione dell’insegnante, a scambiarsi lettere e materiali. Sarà un’esperienza avvincente e positiva.

Invia la tua risorsa o un tuo intervento su argomento didattica a: [email protected]
Versione stampabile
Argomenti: