Una penna digitale che corregge gli errori mentre si scrive

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Il quotidiano britannico Daily Mail ha riportato la notizia dell’invenzione da parte di due geniali tedeschi, Falk Wolsky e Daniel Kaesmacher, di una penna digitale che vibra nel momento in cui chi scrive ha commesso un errore di ortografia, grazie ad un sensore digitale.

L’idea è venuta per correggere i compiti dei propri figli.

Red – Il quotidiano britannico Daily Mail ha riportato la notizia dell’invenzione da parte di due geniali tedeschi, Falk Wolsky e Daniel Kaesmacher, di una penna digitale che vibra nel momento in cui chi scrive ha commesso un errore di ortografia, grazie ad un sensore digitale.

L’idea è venuta per correggere i compiti dei propri figli.

Per lanciare il loro progetto, i suoi inventori, Falk Wolsky e Daniel Kaesmacher hanno usufruito della piattaforma Kickstarter con l’obiettivo di raccogliere 120.000 dollari per avviare la produzione e la distribuzione della penna. L’investimento minimo è di 150 dollari, in cambio si otterrà una delle prime penne prodotte.

La penna dispone di connessione Wi-Fi integrata e può essere collegata ad uno smartphone o ad un pc per caricare testi scritti online e condividerli sui social network. Le principali funzioni sono la modalità "Ortography", utilizzata per rilevare errori di ortografia e vibrare quando una parola è scritta in modo errato, e la modalità "Calligraphy", usata per indicare errori nella forma delle lettere, in modo da renderle più ordinate.

E’ possibile individuare gli errori di 40 lingue diverse, anche se per il momento sarà venduta solo per correggere l’inglese e il tedesco.
 

Versione stampabile
anief
soloformazione