Il peer to peer anche per i docenti neoimmessi in fase C

Di Lalla
Stampa

Il Miur emanerà una specifica circolare per l'anno di prova e formazione dei docenti neoassunti in fase C, ma è già possibile fornire qualche indicazine.

Il Miur emanerà una specifica circolare per l'anno di prova e formazione dei docenti neoassunti in fase C, ma è già possibile fornire qualche indicazine.

Il periodo di prova e formazione, alla luce delle modifiche al modello formativo introdotte dal dm e già sperimentate lo scorso anno, prevede un rafforzamento delle competenze trasversali nel contesto scolastico in cui il docente presta servizio, in tal senso il tutor può anche non essere della stessa classe di concorso del neoassunto.

A maggior ragione per quello della fase C , laddove è importante stimolare nel periodo di prova e formazione, attività progettuali d'interesse della scuola, anch'esse documentabili nel portfolio professionale formativo.

L'accompagnamento e le attività di peer to peer per questi docenti non devono necessariamente essere espletate nella classe, ma possono essere realizzate, ad esempio nella definizione e attuazione di un progetto a livello scuola.

Analogamente possono essere frequentati i laboratori formativi e predisposto il bilancio di competenze.

Vademecum USR Liguria

Tutto sui neoimmessi in ruolo

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!