PEC inviata da Monitora-PA: comunicato Assoscuola

WhatsApp
Telegram

Comunicazione ASSOSCUOLA

In merito a quanto in oggetto, inviata a tutte le scuole pubbliche italiane, molto si sta scrivendo in rete, ad opera di fini giuristi, DPO e associazioni di rappresentanza dei Dirigenti Scolastici.

Non sono emersi, invece, rilevanti commenti da parte dei fornitori dei servizi sui quali Monitora-PA promuove la sua “indagine”.

Noi, come Assoscuola, quali produttori di software gestionale per le scuole ed in particolare del Registro Elettronico teniamo, invece, a precisare la legittimità e sicurezza degli strumenti da noi prodotti e fornire tutto il supporto necessario agli Istituti Scolastici clienti per rispondere alla richiesta di accesso civico generalizzato presentata da Pietrasanti.

Precisiamo quindi che:

– il registro elettronico è adottato da tutti gli Istituti Scolastici italiani in ossequio alle vigenti disposizioni di legge ed in particolare del Codice della Amministrazione Digitale (e senza collegamenti contingenti allo stato di emergenza dovuto alla pandemia);

– la sua adozione in modalità cloud è incentivata dal PNNR come formalizzato dal Ministero dell’Istruzione nella Linea Guida per il processo di migrazione al cloud delle Istituzioni Scolastiche;

– i dati personali degli alunni, dei genitori e del personale scolastico sono trattati, all’interno del Registro, in esecuzione dell’interesse pubblico rilevante per l’istruzione e la formazione in ambito scolastico (e nessun consenso è o sarebbe applicabile);

– i fornitori di servizi cloud qui rappresentati sono tutti soggetti di diritto privato italiano e dispongono delle certificazioni e qualificazioni richieste da AgID (con iscrizione al marketplace) per la vendita di software in SaaS alle scuole;

– i subfornitori coinvolti (CSP qualificati AgID) sono aziende europee e con data center residenti nel territorio dello Spazio Economico Europeo;

– le misure di sicurezza di cui sono dotati i nostri software sono rese evidenti alle scuole, che possono scegliere il prodotto anche in funzione delle garanzie che offriamo;

– ogni provider stipula con l’istituto scolastico un contratto chiaro e trasparente, che viene rinnovato annualmente con specifica delibera dell’istituto;

– attraverso il registro elettronico non è possibile effettuare alcuna operazione di “sorveglianza” sugli utenti del sistema;

– attraverso il registro elettronico non è possibile svolgere alcuna altra operazione fuori dalle finalità scolastiche;

– nei nostri sistemi non sono presenti strumenti di profilazione o pubblicità comportamentale gratuita ed anzi abbiamo aspramente criticato altre soluzioni alternative non conformi e offerte gratuitamente agli studenti da produttori di software meno “seri”.

Da sempre abbiamo a cuore e utilizziamo la massima attenzione alle informazioni che tutti i giorni raccogliamo e custodiamo per le scuole e non vogliamo essere “equiparati” ai servizi commerciali dedicati ai privati cittadini che possono, se mal configurati, indurre i rischi paventati da Monitora PA

Ognuno di noi rimane ovviamente a disposizione dei propri clienti per qualsiasi altra informazione dovesse necessitare

Auguriamo buon lavoro

Assoscuola

Stefano Rocchi

WhatsApp
Telegram

TFA SOSTEGNO VIII CICLO: Scegli il corso di preparazione di Eurosofia a cura del Prof. Ciracì e dell’Avv. Walter Miceli che prepara a tutte le prove