PCI. Cangemi, nuovo ministro ma nessuna inversione di rotta

WhatsApp
Telegram

Anche se sono state evitate le soluzioni più provocatorie verso il mondo della scuola della scuola, dell’università e della ricerca, come la Puglisi o addirittura la Boschi, la scelta del nuovo ministra dell’istruzione non ha nessuna caratteristica che possa fare pensare a una significativa inversione di rotta rispetto al disastro prodotto in questi anni-, ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI.

Viene riproposto complessivamente, con il governo Gentiloni, l’impianto del renzismo, che ha nella “buona scuola” uno dei suoi manifesti ideologici.

Il mondo dell’istruzione e della ricerca, che ha manifestato un fortissimo impegno per il No nel referendum del 4 dicembre, deve riprendere la strada della mobilitazione per impedire che siano compiuti nuovi passi scellerati- a partire dalle deleghe della 107 e dalle scelte sull’università- e per aprire una pagina nuova.

Valeria Fedeli nuovo Ministro dell’istruzione, ex sindacalista CGIL

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff