Paura e caos in una scuola media: possibile intossicazione da spray urticante durante le prove Invalsi

WhatsApp
Telegram

Momenti di panico e grande spavento presso una scuola media di San Pietro in Casale, in provincia di Bologna, dove circa 400 studenti sono stati evacuati a causa di una sospetta intossicazione da spray urticante.

Durante lo svolgimento delle prove Invalsi, diversi alunni hanno iniziato a tossire in modo copioso, generando allarme tra il personale scolastico. La preside, ipotizzando l’uso di una sostanza chimica irritante, ha immediatamente disposto l’evacuazione dell’edificio e allertato le autorità.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco con una squadra specializzata nella rilevazione di sostanze chimiche, i sanitari del 118 e le forze dell’ordine. Il sindaco e l’assessore del Comune di San Pietro in Casale si sono recati sul luogo per monitorare la situazione e supportare la scuola.

I Vigili del Fuoco, dopo accurati controlli, hanno dichiarato l’edificio agibile, confermando la presenza di un odore persistente ma non tossico. Tuttavia, 39 persone tra studenti e personale scolastico sono state trasportate in ospedale per accertamenti: 3 in codice giallo all’Ospedale Maggiore di Bologna, 5 (4 in codice giallo e 1 in codice verde) al Policlinico Sant’Orsola e 19 in codice verde all’Ospedale di Cona. Altre 12 persone hanno rifiutato il ricovero.

Le indagini sono in corso per individuare il responsabile e le motivazioni di questo gesto sconsiderato che ha causato paura e disagio in una comunità scolastica. La preside, in una comunicazione diffusa sui social, ha espresso il suo disappunto e ha rassicurato le famiglie, garantendo il massimo impegno per garantire la sicurezza e il benessere degli studenti.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri