M5S contro Bianchi: “Sui banchi a rotelle non segua populisti e fake news”. Il ministro: “Non è vero”

Stampa

 “La ministra Azzolina ha garantito alla scuola l’acquisto di 2,4 milioni di banchi nuovi. Lo sanno anche i sassi ormai che la scelta dei banchi a rotelle, 400.000 su 2,4 milioni, è stata fatta dai dirigenti scolastici e non dal ministero. Credo che il ministro Bianchi commetta un errore a inseguire alcune forze politiche sul campo del populismo e delle informazioni sbagliate”.

Così il capodelegazione M5S e ministro per le Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, a margine dell’evento “Creativity and innovation for the circular economy: the contribution of young people”.

Poco dopo arriva la risposta del ministro dell’Istruzione: “Io su questo non intervengo, non faccio né fake news, né sto inseguendo nessuno”

I deputati pentastellati difendono Azzolina

“È davvero sconfortante sentire dal ministro Patrizio Bianchi affermazioni sui cosiddetti ‘banchi a rotelle’ che riesumano la narrazione propagandistica contro il precedente Governo e in particolare contro l’ex ministra Lucia Azzolina”. Lo dichiarano le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura.
“L’attuale titolare del dicastero dell’Istruzione, siamo certi – proseguono – sa bene che quelle sedute innovative sono state richieste dai dirigenti scolastici e rappresentano una percentuale minima dei 2,4 milioni di banchi monoposto consegnati lo scorso anno. Ma il nodo centrale è un altro, ben più importante: se per lui arredi già utilizzati nelle scuole più all’avanguardia in Italia e all’estero rappresentano il passato, c’è da chiedersi cosa pensi anche di tutto il resto del lavoro svolto dal suo predecessore per affrontare l’emergenza, come il concorso straordinario che ha permesso quest’anno una ripartenza più serena e ordinata. Oppure come le 40mila aule in più e i contratti stipulati con teatri, cinema e biblioteche per garantire il distanziamento. O, ancora, come i 70mila docenti e Ata in più per consentire lo sdoppiamento delle classi che, è bene ricordare, quest’anno non sono stati rinnovati”. 
“Ciò che ci sembra rappresentare il passato, purtroppo, è proprio questo tipo di impegno, così fondamentale per affrontare la pandemia” concludono i portavoce pentastellati.

“Ho chiesto al ministro Bianchi di rettificare e chiarire le proprie dichiarazioni sull’operato del Governo Conte II e dell’ex ministra Lucia Azzolina. Se quest’anno stiamo raggiungendo risultati importanti sul fronte del ritorno alla didattica in presenza, è anche grazie all’operato del governo precedente. Dare seguito alla polemica sui “banche rotelle” è davvero una caduta di stile. Mi meraviglia che proprio da chi guida questo ministero ed è a conoscenza della verità dei fatti, provenga il rinforzo di una narrazione banale e pressapochista”. Così la sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia, senatrice M5S.

Bianchi ‘punge’ sui banchi a rotelle, Azzolina risponde: “Gli consiglierei un po’ di prudenza”

Green pass scuola, Bianchi: “Nessuno viene perseguitato, così stiamo proteggendo anche chi non vuole fare il vaccino”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur