Passaggio di ruolo sul sostegno e vincolo quinquennale: il calcolo del quinquennio ricomincia

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Il vincolo quinquennale sul sostegno ricomincia da zero dopo passaggio di ruolo sul sostegno. Bisogna svolgere 5 anni nel nuovo grado di titolarità

Una lettrice ci scrive:

Volevo porvi una domanda sul vincolo quinquennale per il passaggio da posto di sostegno a posto comune. Io sono stata immessa in ruolo nella scuola secondaria di primo grado nel settembre del 2015 e nel settembre 2017 ho ottenuto il passaggio di ruolo alla scuola secondaria di secondo grado. La domanda è: devo considerare il quinquennio per il passaggio di cattedra a posto comune a partire dal 2015 o dal 2017?
In che anno posso presentare domanda per il passaggio su posto comune?”

Il vincolo quinquennale sul sostegno impone ai docenti immessi in ruolo sul sostegno o trasferiti da posto comune  a sostegno di rimanere per 5 anni su questa tipologia di posto

Mobilità per i docenti nel vincolo

I docenti di sostegno nel vincolo quinquennale potranno partecipare alla mobilità solo per posti sul sostegno e non potranno partecipare alla mobilità per posto comune finché non avranno completato il quinquennio.

I movimenti richiedibili sono quindi il trasferimento e il passaggio di ruolo sempre sul sostegno

Passaggio di ruolo per docente nel vincolo quinquennale: quali conseguenze

Il docente titolare sul sostegno, ancora nel vincolo quinquennale, che intende chiedere il passaggio di ruolo sempre sul sostegno, deve essere consapevole che, se soddisfatto nella richiesta, dovrà iniziare di nuovo a calcolare il quinquennio.

Dopo il passaggio di ruolo sul sostegno, infatti, il vincolo quinquennale ricomincia, in sintonia con quanto stabilisce l’art.23 comma 11 del CCNI, dove si dispone che “[…] I docenti che ottengono il passaggio di ruolo su posti di sostegno hanno l’obbligo di permanervi per un quinquennio […]”

Conclusioni

La nostra lettrice è nel vincolo quinquennale sul sostegno e, avendo ottenuto il passaggio di ruolo su questa tipologia di posto nell’a.s.2017/18, dovrà calcolare il quinquennio a decorrere da tale data.

Potrà quindi presentare domanda di trasferimento da sostegno a posto comune nell’a.s. 2021/22, che per lei sarà il quinto anno del vincolo, e anche se sarà l’anno in corso al momento di presentazione della domanda,  potrà conteggiarlo ai fini del superamento del vincolo, come esplicitato nel comma 8 del succitato art.23, dove si stabilisce che “Ai fini del computo del quinquennio (che include l’eventuale anno di decorrenza giuridica derivante dalla applicazione del  decreto legge n. 255, del 3 luglio 2001, convertito in legge n. 333 del 20 agosto 2001, art. 1, comma 4-bis), è calcolato l’anno scolastico in corso

https://www.orizzontescuola.it/mobilita-insegnanti-2020-guide-consulenza-online-e-faq-di-orizzontescuola/

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
ads ads