Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Passaggio di ruolo su cattedra orario esterna: è possibile avere una cattedra interna l’anno successivo?

WhatsApp
Telegram

Il movimento volontario su una COE vincola il docente a questa tipologia di cattedra a prescindere dal punteggio. Per avere cattedra interna l’anno successivo questa deve risultare vacante

Una lettrice ci scrive:

“Facendo il passaggio di ruolo dalla primaria  sono approdata alle medie in anno di prova con più di 50 punti ma ho avuto la cattedra esterna ; mentre la collega con 30 punti arrivata nello stesso mio anno presso questa scuola otteneva quella interna. Questo due anni fa. All’epoca il sindacato mi tranquillizzò sostenendo che alla fine di questo mio secondo anno presso questa scuola sarebbe valsa la graduatoria interna per cui io avrei avuto la cattedra oraria interna e la collega con meno punti quella esterna. Sono andata per averne conferma e stranamente mi hanno detto che non è più così. Possibile?”

Il docente che nella domanda di mobilità volontaria chiede anche cattedre orario esterne e ottiene il movimento in una COE rimarrà su questa tipologia di cattedra anche gli anni successivi se non si renderà vacante una cattedra interna

Criteri per l’attribuzione di una COE

L’attribuzione di una COE a un docente titolare nella scuola segue criteri diversi a seconda che la cattedra risulti presente nell’organico dell’anno precedente oppure sia una cattedra ex-novo

Nel caso di una cattedra già presente nell’organico dell’anno precedente, per la sua assegnazione si prescinde dalla graduatoria interna di istituto e la cattedra sarà assegnata allo stesso docente a prescindere dal suo punteggio e dalla posizione occupata nella graduatoria. Tale docente potrà ottenere l’assegnazione di una cattedra interna solo se questa risulterà vacante, cioè non occupata da altro docente titolare.

L’art.11  del CCNI sulla mobilità, nei commi 2 e 3, stabilisce, infatti, quanto segue:

  1. Il docente titolare su cattedra articolata su scuole diverse, ove nella prima delle scuole si liberi una cattedra, sarà automaticamente assegnato su questa ultima cattedra []”
  2. Tali operazioni avverranno a condizione che la cattedra, prevista nell’organico, sia priva di titolare. Non sono necessari a tal fine ulteriori provvedimenti da parte dell’ufficio territorialmente competente

Nel caso di una COE ex-novo, non presente, cioè, nell’organico dell’anno precedente, costituitasi, quindi, in seguito a contrazione nell’organico della scuola, per la sua attribuzione è determinante la graduatoria interna di istituto.

Questa cattedra, infatti, dovrà essere assegnata ad un docente già titolare nella scuola ed in servizio su cattedra interna nel precedente anno scolastico, tale assegnazione avrà carattere annuale e dovrà avvenire tenendo conto della graduatoria interna d’istituto

Conclusioni

La nostra lettrice, arrivata nella scuola di titolarità in seguito a passaggio di ruolo, che è un movimento esclusivamente volontario, ha sicuramente chiesto anche cattedre orario esterne e su una di queste è stata soddisfatta

La sua collega arrivata nella scuola, nello stesso anno scolastico, su una cattedra interna, avendo un punteggio inferiore, molto probabilmente ha partecipato alla mobilità territoriale e il movimento da lei ottenuto è un trasferimento che è stato disposto prima rispetto al passaggio.

La nostra lettrice, quindi, se l’organico rimarrà invariato, il prossimo anno rimarrà sulla COE e potrà ottenere l’assegnazione di una cattedra interna soltanto se questa si libererà in seguito ad un pensionamento o ad un movimento in uscita

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia