Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Passaggio di ruolo o assegnazione provvisoria per docente di sostegno: quali conseguenze

Stampa

Il docente titolare sul sostegno se ha i requisiti necessari può partecipare sia alla mobilità professionale che alla mobilità annuale. Sono necessari requisiti diversi

Un lettore ci scrive:

Sono un docente di sostegno, in ruolo dal 2010,  titolare nella scuola media di primo grado. Avrei due quesiti:

1) nel caso io ottenessi il trasferimento alla scuola superiore di secondo grado, sempre sul sostegno, dovrei sottostare ad un nuovo vincolo quinquennale?

2) nel caso optassi per chiedere invece l’assegnazione provvisoria , potrei chiederla sia su un’altra scuola media di primo grado sia su una scuola secondaria di secondo grado?

Il nostro lettore in ruolo sul sostegno dal 2010 ha ampiamente superato il vincolo quinquennale sul sostegno e, volendo, potrebbe partecipare alla mobilità su posto comune.

Il movimento di suo interesse è, invece, sempre sul sostegno e rientra nella mobilità professionale. Il nostro lettore, infatti, desidera chiedere un passaggio di ruolo dalla Secondaria I grado, dove è titolare, alla Secondaria II grado.

Passaggio di ruolo sul sostegno

Per presentare domanda di passaggio di ruolo sul sostegno, il docente deve chiaramente possedere l’abilitazione per una classe di concorso del II grado e la specifica specializzazione sul sostegno per questo grado di istruzione

Se dovesse ottenere il passaggio richiesto dovrà rispettare un nuovo vincolo di permanenza quinquennale sul sostegno, in sintonia con quanto prevede l’art.23 comma 11 del CCNI sulla mobilità, dove si chiarisce che “ […]I docenti che ottengono il passaggio di ruolo su posti di sostegno hanno l’obbligo di permanervi per un quinquennio […]”

Assegnazione provvisoria sostegno in altro grado di istruzione

Se il docente, dovesse optare per la mobilità annuale, e possiede i requisiti richiesti, potrà chiedere l’assegnazione provvisoria di suo interesse

Essendo titolare nella Secondaria I grado dovrà chiedere prioritariamente AP nel grado di titolarità e, come domanda aggiuntiva, se possiede i titoli necessari, potrà chiedere AP sul sostegno anche in altro grado di istruzione, ma tale richiesta sarà valutata secondariamente rispetto a quella relativa al grado di titolarità

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur