Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Passaggio di ruolo: è possibile chiederlo per due anni consecutivi?

WhatsApp
Telegram

Il passaggio di ruolo può essere chiesto in presenza di precisi requisiti. Chi lo ha ottenuto nel corrente anno scolastico, può chiederlo di nuovo per il prossimo?

Una lettrice ci scrive:

“Sono docente di materie letterarie per la classe A011 ed ho ottenuto passaggio di ruolo su scuola quest’anno (2018-2019). Vorrei chiedervi se, secondo il nuovo accordo sulla mobilità, io potrei chiedere nuovamente passaggio di ruolo e/o trasferimento su altra scuola.”

Il passaggio di ruolo è un movimento che rientra nella mobilità professionale, mediante il quale il docente ottiene titolarità in un altro ordine o grado di istruzione.

Quali requisiti? Cosa prevede la normativa?

I requisiti per chiedere il passaggio di ruolo sono indicati annualmente nel contratto sulla mobilità e per l’anno prossimo si ipotizza una conferma di quelli indicati nel CCNI 2018/19.

Tra le novità previste nel prossimo CCNI, come tempestivamente segnalato da OrizzonteScuola, non è compresa alcuna nuova indicazione riguardante la mobilità professionale, quindi è possibile presumere che quanto stabilito nell’art.4 comma 1 del CCNI 2018/19 sia sempre valido e confermato per il prossimo anno scolastico 2019/2020

Si tratta di precise indicazioni che stabiliscono quanto segue:

Le disposizioni relative alla mobilità professionale, contenute nel presente contratto, si applicano ai docenti, che, al momento della presentazione della domanda, abbiano superato il periodo di prova. Gli stessi devono essere in possesso della specifica abilitazione per il passaggio al ruolo richiesto ovvero, per quanto riguarda i passaggi di cattedra, della specifica abilitazione alla classe di concorso richiesta. [….]”

I requisiti indispensabili sono quindi due:

  • aver superato l’anno di prova nel ruolo di appartenenza
  • essere in possesso della specifica abilitazione per il passaggio richiesto

Quando non si può presentare domanda?

Il docente che non possiede ambedue i requisiti indicati non può, quindi, presentare domanda di passaggio di ruolo.

Nel caso della nostra lettrice, avendo ottenuto passaggio di ruolo nel corrente anno scolastico, è in anno di prova e questo non risulterà ancora superato al momento di presentazione della domanda.

La docente non possiede, quindi, i requisiti necessari e, per presentare domanda di passaggio di ruolo, dovrà aspettare il prossimo anno scolastico quando avrà superato l’anno di prova e formazione.

Potrà, invece, chiedere trasferimento per il quale non ci sono impedimenti e, in base alle disposizioni contrattuali, se otterrà una delle scuole richieste con preferenza analitica, sarà vincolata alla permanenza per un triennio in questa scuola

Passaggio di ruolo: quante volte si può chiedere?

Non ci sono limiti al numero di volte che il docente può chiedere passaggio di ruolo. È possibile chiedere il passaggio anche nel precedente grado di istruzione di titolarità e, in questo caso, se si ottiene il movimento non si dovrà svolgere di nuovo l’anno di prova in quanto già superato, in considerazione del fatto che  il periodo di prova si sostiene una sola volta per ogni ordine di scuola.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito