Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Passaggio di ruolo e contemporaneo trasferimento: quando si può richiedere, quali sono i requisiti e cosa prevale [con suggerimenti]

WhatsApp
Telegram

Nel quesito posto dalla collega diamo anche dei consigli a chi ha intenzione di inoltrare domanda di trasferimento e quella di passaggio. Vediamo quali.

Una docente scrive
Buongiorno,  Vorrei gentilmente sapere cosa dovrei fare, e quando, per chiedere il trasferimento di scuola e il passaggio ad una scuola di grado superiore. Inoltre se in quest’ultimo caso devo rifare l’anno di prova con la conferma in ruolo. Io sono docente di sostegno di ruolo da 8 anni nella scuola secondaria di primo grado. Vorrei quindi cambiare scuola e passare alla scuola secondaria di secondo grado. Attendo cortesemente un vostro riscontro. Distinti saluti 

Cos’è

Il passaggio di ruolo consente al docente che ne abbia i requisiti di ottenere una scuola di diverso grado o ordine di scuola rispetto a quello di attuale appartenenza. Sono passaggi di ruolo quello per esempio dalla infanzia alla primaria o dal I al II grado e viceversa. Meno diffusi ma sempre possibili anche i passaggi dall’infanzia o dalla prima verso il I o II grado.
Si differenzia dal passaggio di cattedra che permette invece il solo movimento all’interno dello stesso ordine di scuola su diversa classe di concorso, per esempio il docente del II grado che si muove dalla A11 alla A12 o viceversa.

Requisiti

Per poter richiedere il passaggio di cattedra e/o di ruolo il docente, al momento della presentazione della domanda,deve aver superato il periodo di prova e deve  essere in possesso della specifica abilitazione per il passaggio al ruolo richiesto.
Il passaggio di ruolo può essere richiesto per un solo grado di scuola (dell’infanzia, primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado) per la provincia e anche per più province .
Nell’ambito del singolo ruolo, il passaggio può essere richiesto per più classi di concorso appartenenti allo stesso grado di scuola. Nel caso di presentazione di domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo, il conseguimento del passaggio di ruolo rende inefficace la domanda di trasferimento e/o di passaggio di cattedra o il trasferimento o passaggio di cattedra eventualmente già disposti.

Conclusioni

Nel quesito posto dalla docente si vuole effettuare un trasferimento nell’attuale grado di scuola e nello stesso tempo provare ad ottenere un passaggio di ruolo in altro grado.

La docente, al momento della domanda, deve aver già avuto la conferma in ruolo nel suo ordine di appartenenza e cosa importante deve avere l’abilitazione richiesta per la classe di concorso dell’altro grado di scuola.  Entrambi i requisiti andranno necessariamente dichiarati negli allegati relativi al passaggio.

Dopodiché dovrà accedere ad istanze online, di norma nei mesi di marzo/aprile, e compilare due distinte domande:

  • una per il trasferimento;
  • l’altra per il passaggio.

La domanda di trasferimento è quindi distinta da quella del passaggio per cui si potranno scegliere (eventualmente) anche province diverse, così come potranno essere diversi anche i comuni o i distretti.

Ciò che è importante sapere è che quella di passaggio prevale sempre su quella di trasferimento, per cui al momento della domanda il docente deve essere cosciente della scelta, soprattutto in relazione alle preferenze che inserisce nell’una e nell’altra domanda, perché,  a parità di possibilità, il passaggio di ruolo qualora soddisfatto prevale sul trasferimento anche se quest’ultimo poteva essere ottenuto.

Se si otterrà invece il trasferimento vuol dire che non c’erano posti liberi per ottenere il passaggio (o il punteggio non era sufficiente rispetto ad altre domande).

Suggerimenti

Il primo suggerimento quindi è quello di pensare bene alle scelte di scuola, comuni e distretti del passaggio di ruolo, come se la domanda si facesse solo per questo tipo di movimento, e solo in subordine pensare al trasferimento.

L’altro consiglio è quello di pensare bene alla tipologia di preferenze da esprimere nelle singole domande, perché esprimendo le singole scuole (con indicazione analitica) c’è poi da considerare il vincolo triennale per cui ottenendo la scuola non sarà possibile per 3 anni richiedere di nuovo trasferimento o passaggio.

In questo caso si potrebbe valutare di non esprimere singole scuole nella domanda di trasferimento, ma indicare solo comuni o al massimo distretti, in modo da darsi la possibilità anche negli anni successivi di richiedere nuovamente passaggio di ruolo qualora questo non si dovesse ottenere, e scegliere invece nel passaggio di ruolo qualche singola scuola mirata, se l’aspirazione è quella del passaggio.

In ultimo, per quanto riguarda l’anno di prova o di formazione ti confermo che una volta ottenuto il passaggio di ruolo, bisogna ripetere l’anno di formazione e prova.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito