Passaggio di cattedra: si può chiedere solo scuola di titolarità?

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Nella domanda di passaggio di cattedra è possibile esprimere preferenza per la scuola di titolarità? Si può inserire solo una preferenza?

Una lettrice ci scrive:

“Come docente di ruolo, posso partecipare alla mobilità per passare su un’ altra cattedra (da A012 a A011 su cui sono abilitata) esprimendo come unica preferenza  la scuola dove attualmente sono in servizio. Vorrei, in sostanza, cambiare cattedra ma non scuola”

Il passaggio di cattedra è un movimento, che rientra nella mobilità professionale, con il quale si chiede una classe di concorso diversa da quella di titolarità, sempre nello stesso grado di istruzione.

Per presentare domanda è necessario aver superato l’anno di prova e essere abilitati per la classe di concorso richiesta

Quali preferenze?

Le preferenze esprimibili, come per la mobilità territoriale, sono in totale 15 e possono essere analitiche su scuola e/o sintetiche su distretto, comune oppure, per movimento interprovinciale, provincia.

Il contratto stabilisce, quindi, le tipologie di preferenze e il numero massimo, ma nessun vincolo esiste per il numero minimo che si può inserire, quindi è possibile indicare anche una sola preferenza.

Nel caso della nostra lettrice, quindi, potrà indicare nella domanda di passaggio di cattedra solo l’unica sede che le interessa per il movimento richiesto, che è la scuola di titolarità.

Riteniamo utile sottolineare che per la mobilità professionale 2019/20 è riservato il 10% dei posti disponibili rimasti dopo i trasferimenti provinciali, poiché il 50% del residuo sarà destinato alle immissioni in ruolo e il 40% ai trasferimenti interprovinciali

Passaggio ottenuto: quali conseguenze?

Se la nostra lettrice sarà soddisfatta nella richiesta di passaggio di cattedra, otterrà il movimento richiesto nella scuola di titolarità, movimento che sarà causa del vincolo di permanenza triennale nella scuola per la nuova classe di concorso di titolarità.

Tale vincolo sicuramente non causerà preoccupazioni alla nostra lettrice che, anche se partecipa alla mobilità, non vuole modificare  la scuola di titolarità, che rimarrebbe invariata anche ottenendo il passaggio di cattedra che intende chiedere

Tutto sulla Mobilità 2019

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads