Passaggio di cattedra o ruolo, regole e requisiti per domanda mobilità

WhatsApp
Telegram

La mobilità professionale comprende le due seguenti tipologie di movimenti: 1. passaggio di cattedra, 2. passaggio di ruolo

Passaggio di cattedra

Si tratta di un movimento con il quale il docente chiede una classe di concorso diversa da quella di titolarità, appartenente allo stesso grado di istruzione in cui è titolare

Passaggio di ruolo

Si tratta di un movimento con il quale il docente chiede di acquisire titolarità in un ordine o grado di istruzione diverso da quello di titolarità

Quali requisiti?

I requisiti per partecipare alla mobilità professionale e presentare, quindi, domanda di passaggio di cattedra e/o di passaggio di ruolo, sono indicati nell’art.4 comma 1 del CCNI, dove si stabilisce che i docenti interessati, al momento di presentazione della domanda, devono aver superato il periodo di prova e devono essere in possesso della specifica abilitazione per il passaggio al ruolo richiesto ovvero, per quanto riguarda i passaggi di cattedra, della specifica abilitazione alla classe di concorso richiesta.

Ai fini del passaggio di ruolo nella scuola dell’Infanzia o della scuola Primaria, risulta di estrema importanza, per i docenti interessati a questo movimento, quanto esplicitato nella nota 1), di chiarimento al succitato art.4 comma 1 del CCNI, dove si sottolinea quanto segue:

Conservano valore di abilitazione all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria i titoli di studio conseguiti al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, entro l’anno scolastico 2001/2002, ai sensi del D.M. 10/3/1997 e del DPR del 15 marzo 2014. Per il personale educativo il passaggio di ruolo nella scuola dell’infanzia e primaria è possibile solo in possesso di tali diplomi ovvero della laurea in scienze della formazione primaria”

Ai fini del passaggio di ruolo nella scuola Secondaria di I e II grado risulta di estrema importanza, per i docenti interessati a questo movimento, quanto esplicitato nella nota 2), di chiarimento al succitato art.4 comma 1 del CCNI, dove si sottolinea quanto segue:

Le abilitazioni per classi di concorso di cui al previgente ordinamento confluite nelle classi di concorso previste dal DPR 19/16 e successive integrazioni e modifiche hanno comunque valore ai fini dei passaggi

Quali preferenze nella domanda?

Le preferenze esprimibili, nella domanda di passaggio di ruolo e di passaggio di cattedra, sono disciplinate dalle stesse regole valide per la mobilità territoriale.

Sarà possibile, quindi, esprimere, per ogni domanda, fino a 15 preferenze, indicando le scuole, oppure un codice sintetico (comune, distretto o provincia) sia per la mobilità provinciale che per quella interprovinciale

Quale titolarità?

Il docente che otterrà il movimento richiesto acquisirà titolarità in una delle scuole richieste mediante preferenza analitica o mediante preferenza sintetica sul distretto, sul comune o sulla provincia in cui è ubicata la scuola

Quando scatta il vincolo triennale con la mobilità professionale?

Il docente che otterrà il passaggio di cattedra o il passaggio di ruolo sarà sottoposto al vincolo di permanenza triennale nella scuola assegnata nei seguenti casi:

  • se soddisfatto su preferenza analitica su scuola di qualsiasi provincia
  • se soddisfatto su preferenza sintetica su distretto sub-comunale nel comune di titolarità
  • se soddisfatto con preferenza sintetica nel comune di titolarità

Chi può chiedere passaggio di ruolo nella scuola dell’Infanzia

Può chiedere il passaggio nel ruolo della scuola dell’Infanzia, purché in possesso dell’abilitazione all’insegnamento nelle scuole dell’Infanzia:

a) il personale insegnante delle scuole Primarie

b) il personale delle scuole Secondarie di I e II grado – ivi compreso il personale diplomato

c) il personale educativo

Chi può chiedere passaggio di ruolo nella scuola Primaria

Può chiedere il passaggio nel ruolo della scuola Primaria, purché in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento nelle scuole Primarie:

a) il personale insegnante delle scuole dell’Infanzia

b) il personale insegnante nelle scuole Secondarie di I e II grado appartenenti sia ai ruoli dei laureati sia ai ruoli dei diplomati

c) il personale educativo

Chi può chiedere passaggio di ruolo nella scuola Secondaria I grado

Può chiedere il passaggio nel ruolo della scuola Secondaria di I grado, purché in possesso dell’abilitazione:

a) il personale insegnante delle scuole dell’Infanzia, Primarie e della scuola Secondaria di II grado

b) il personale educativo

Chi può chiedere passaggio di ruolo nella scuola Secondaria II grado

Può chiedere il passaggio nel ruolo dei docenti laureati della scuola Secondaria di II grado, purché in possesso dell’abilitazione:

a) il personale insegnante delle scuole dell’Infanzia, Primarie e della scuola Secondaria di I grado

b) il personale educativo;

c) il personale diplomato delle scuole Secondarie di II grado che aspira a passare nei ruoli del personale insegnante laureato

Chi può chiedere passaggio di ruolo su posto di sostegno nella scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I e II grado

Può chiedere il passaggio nel ruolo della scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I e II grado, su posto di sostegno:

a) il personale insegnante ed educativo che, oltre ai requisiti previsti per il passaggio richiesto, possiede anche lo specifico titolo di specializzazione per l’insegnamento sul corrispondente posto di sostegno.

Chi può chiedere passaggio nel ruolo di personale educativo

Il passaggio nel ruolo del personale educativo può essere richiesto da:

a) insegnanti di scuola dell’Infanzia

b) insegnanti di scuola Primaria

c) insegnanti di scuola Secondaria di I grado

d) insegnanti di istituti di istruzione Secondaria di II grado appartenenti sia ai ruoli dei laureati sia ai ruoli dei diplomati

Questo personale deve essere in possesso dello specifico titolo di accesso (idoneità o laurea in Scienze della formazione primaria-indirizzo scuola Primaria o i titoli di studio conseguiti a termine dei corsi quadriennali e quinquennali magistrali sperimentali dell’istituto magistrale conseguiti entro l’anno scolastico 2001/2002, ai sensi del D.M. 10. 3. 1997, art. 2 commi 1 e 3)

Chi può chiedere passaggio nel ruolo di Insegnante Tecnico Pratico (ITP) nella Secondaria II grado

Il passaggio nel ruolo del personale insegnante tecnico-pratico nell’ambito della scuola Secondaria di II grado può essere richiesto da:

a) insegnanti di scuola dell’Infanzia

b) insegnanti di scuola Primaria

c) personale educativo

d) insegnanti di scuola Secondaria di I grado

e) insegnanti di istituti di istruzione Secondaria di II grado appartenenti sia ai ruoli dei laureati sia ai ruoli dei diplomati;

Questo personale deve essere in possesso del titolo di studio di accesso alla classe di concorso della tabella B del DPR 19/2016 e successive modifiche e integrazioni e, come chiarisce la nota 2bis), “I titoli di accesso per classi di concorso di cui al previgente ordinamento confluite nelle classi di concorso previste dal DPR 19/16 e successive integrazioni e modifiche tabella B hanno comunque valore ai fini dei passaggi”

Passaggio di ruolo: quante domande?

Il passaggio di ruolo può essere richiesto per un solo grado di scuola (dell’Infanzia, Primaria, scuola Secondaria di I grado, scuola Secondaria di II grado) per la provincia di titolarità e anche per più province. Nell’ambito del singolo ruolo, il passaggio può essere richiesto per più classi di concorso appartenenti allo stesso grado di scuola.

Passaggio di cattedra: chi può chiederlo?

Il passaggio di cattedra alle classi di concorso della scuola Secondaria di I e di II grado può essere richiesto da:

a) docenti rispettivamente titolari della scuola Secondaria di I grado e di II grado, in possesso della specifica abilitazione

b) insegnanti tecnico-pratici, che siano in possesso del titolo di accesso di cui al DPR 19/2016 di riordino delle classi di concorso e successive modifiche e integrazioni tabella B

Passaggio di cattedra: quante domande?

Per i docenti degli istituti di istruzione secondaria di II grado, il passaggio di cattedra può essere chiesto, tenuto conto della configurazione delle classi di concorso, nell’ambito del ruolo dei docenti laureati degli istituti di istruzione secondaria di II grado per qualunque classe di concorso purché l’aspirante sia in possesso della specifica abilitazione.

Nell’ambito del ruolo dei docenti diplomati degli istituti di istruzione secondaria di II grado, può essere richiesto il passaggio di cattedra per qualunque classe di concorso, purché in possesso del titolo di accesso necessario, come indicato nell’art.4 comma 7 del CCNI

Mobilità territoriale e professionale: si possono presentare diverse domande contemporaneamente

Il docente interessato a più movimenti e in possesso dei requisiti necessari, può presentare contemporaneamente domanda di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo, compilando un modulo distinto per ogni movimento richiesto

Nel caso in cui il docente chieda contemporaneamente trasferimento e passaggio di cattedra ha la possibilità di decidere a quale movimento dare precedenza,indicando l’ordine di priorità nella domanda di passaggio di cattedra.

Se il docente presenta contemporaneamente domanda di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo, prevale il passaggio di ruolo in sintonia con quanto stabilisce l’art.4 comma 6 del CCNI:

“[….] Nel caso di presentazione di domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo, il conseguimento del passaggio di ruolo rende inefficace la domanda di trasferimento e/o di passaggio di cattedra o il trasferimento o passaggio di cattedra eventualmente già disposti

Tutto su mobilità 2019

Tutte le guide sulla mobilità

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022