Passaggio di cattedra e/o ruolo interprovinciale per docenti assunti nel 2011: alcuni uffici non convalidano la domanda

di Lalla
ipsef

Lalla – Uno dei passaggi più delicati delle domande di mobilità 2013 viene a galla in questi giorni: alcuni Uffici Scolastici territoriali respingono la richiesta di mobilità professionale interprovinciale con la risposta generica "c’è il vincolo dei 5 anni". Ma la normativa lascia spazio a interpretazioni diverse. Segnala a [email protected] come si sta comportando l’ufficio scolastico che valuta la tua domanda.

Lalla – Uno dei passaggi più delicati delle domande di mobilità 2013 viene a galla in questi giorni: alcuni Uffici Scolastici territoriali respingono la richiesta di mobilità professionale interprovinciale con la risposta generica "c’è il vincolo dei 5 anni". Ma la normativa lascia spazio a interpretazioni diverse. Segnala a [email protected] come si sta comportando l’ufficio scolastico che valuta la tua domanda.

L’art. 9 comma 21 della legge n. 106/11 afferma infatti che "il personale docente, assunto a tempo indeterminato dopo l’entrata in vigore della legge, nell’anno scolastico 2011/12 o successivi, non può partecipare ai trasferimenti per altra provincia per un quinquennio a far data dalla decorrenza giuridica della nomina in ruolo"

E’ chiaro quindi che il trasferimento interprovinciale, per la stessa classe di concorso, non può essere richiesto (a meno che non si faccia parte delle categorie escluse dal vincolo) nel limite dei 5 anni imposto dalla legge.

Ma la normativa non fa cenno alla richiesta di mobilità professionale (passaggio di cattedra e/o di ruolo), richiedibile anche in ambito interprovinciale.

Vi chiediamo quindi di segnalarci quale esito ha avuto la vostra domanda, con indicazione della provincia, a [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione