PAS per tutti i docenti con 3 annualità. Ruolo dopo GaE, concorso 2016 e 2018

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il punto sui PAS, il Percorso Abilitante Selettivo su cui Miur e i Sindacati FLCGIL, CISL, UIL, SNALS e GILDA stanno lavorando per il superamento della supplentite. 

PAS: l’impianto cambia rispetto alla proposta dei sindacati

Rispetto alla proposta iniziale dei sindacati

  •  è stata accolta la richiesta per un percorso abilitante riservato a tutti i docenti precari con 36 mesi di servizio.

I 36 mesi di servizio (di cui all’intesa) sono tre annualità di servizio, ossia servizio prestato per almeno 180 giorni nell’anno scolastico o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio. Non è possibile sommare servizi appartenenti ad anni scolastici differenti, per cui i 180 giorni vanno riferiti ad un solo anno scolastico.

  • percorso concorsuale riservato ai docenti precari che hanno le tre annualità di servizio nella scuola statale, attivabile successivamente alle GAE, alle GM del concorso 2016 e alle GMR del concorso 2018

Nella riunione è stata presa in considerazione anche una “scaletta di accesso”, dato che le Università non potrebbero organizzare in contemporanea il corso per tutti i 55.000 potenziali interessati.

Accesso al corso

I primi ad accedere dovrebbero essere i docenti con servizio nella scuola statale.

Accederebbero poi in subordine e solo ai fini dell’acquisizione dell’abilitazione

  • docenti di ruolo che vogliono acquisire l’abilitazione in un’altra classe di concorso per cui hanno titolo ad insegnare;
  • laureati che hanno compito un percorso di dottorato di ricerca;
  •  docenti che hanno maturato le tre annualità di servizio nell’ambito della Formazione Professionale insegnando nei bienni utili per l’assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • docenti che sono in possesso del requisito delle tre annualità di servizio presso le scuole paritarie.

L’accesso in subordine non presuppone un’esclusione, ma solo uno slittamento dei tempi (la procedura potrebbe richiedere più anni).

Confermata, al momento, anche la procedura per il sostegno, con tre anni di servizio, di cui uno su sostegno senza titolo.

Prospettive di assunzione

Variano nelle diverse regioni. E’molto attesa la mappatura dei posti disponibili, poiché sarà questa che nel concreto potrà far capire ai docenti quali sono le prospettive reali nella propria regione.

Alcuni docenti infatti hanno conseguito le tre annualità di servizio con supplenze temporanee o al 30 giugno ma non su posti vacanti sui quali si può disporre il contratto a tempo indeterminato.

Ci sono invece regioni e classi di concorso in cui già dal prossimo settembre i posti rimarranno non coperti per la mancanza di personale nelle graduatorie per il ruolo.

N.B. La procedura dei PAS è riservata esclusivamente ai docenti della scuola secondaria di I e II grado.

Il concorso ordinario è comunque confermato.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione