PAS per gli “ingabbiati” e 3 anni servizio negli ultimi 12? Possibili emendamenti al decreto scuola

Stampa

Nella giornata di ieri, si è svolta a Roma, a Montecitorio, una manifestazione di precari in risposta al decreto scuola approvato “salvo intese”. 

Precariato, “Docenti per i Diritti dei Lavoratori”: vogliamo stabilizzazione e progressione di carriera

I precari, come riferito nel sopra riportato comunicato, sono stati ascoltati dal Senatore Pittoni che ha espresso la volontà di inserire alcuni emendamenti al testo del decreto. Così ci ha comunicato l’Associazione “Docenti per i Diritti dei Lavoratori”:

Ascolto da parte del senatore Mario Pittoni che ha auspicato la realizzazione del punto 22 del Contratto di Governo, che mette nero su bianco l’impegno della compagine giallo-verde per una giusta stabilizzazione dei precari. Una stabilizzazione che non avverrà con una prova computer based selettiva, per la quale il Presidente Vespa ha chiesto una batteria di test a scelta multipla da rendere pubblica in tempo utile per il concorso come è consuetudine in tutte le selezioni della Pubblica Amministrazione. Sollecitato dal professor Vespa e dai manifestanti, il senatore Pittoni ha espresso la volontà di inserire alcuni emendamenti – proposti dall’Associazione Docenti per i Diritti dei Lavoratori – all’interno del decreto scuola, approvato martedì scorso dal Consiglio dei Ministri. In particolare l’accesso al Pas per gli ingabbiati e l’estensione da 8 a 12 anni del limite per il computo delle annualità di servizio previste per la partecipazione al PAS e al concorso straordinario.

I docenti ingabbiati, ricordiamolo, sono quei docenti di ruolo – in particolare di infanzia e primaria che aspirano all’insegnamento nella secondaria ma che finora non hanno avuto l’opportunità di abilitazione o la possibilità di partecipare a concorsi ordinari.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!