PAS on line, 150 ore, attivazione corsi di sostegno, soldi ai supplenti: le risposte del Miur alla Gilda

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Gilda degli Insegnanti – Al via in tempi rapidi l’attivazione dei Pas on line nelle regioni in cui i corsi non sono stati predisposti. Ad assicurarlo è il ministero dell’Istruzione dove ieri si è svolto un incontro con una delegazione della Gilda Unams per affrontare alcune importanti questioni riguardanti i docenti precari. Viale Trastevere ha assicurato che nei prossimi giorni saranno trasmesse le istruzioni operative per consentire l’iscrizione ai corsi telematici.

Gilda degli Insegnanti – Al via in tempi rapidi l’attivazione dei Pas on line nelle regioni in cui i corsi non sono stati predisposti. Ad assicurarlo è il ministero dell’Istruzione dove ieri si è svolto un incontro con una delegazione della Gilda Unams per affrontare alcune importanti questioni riguardanti i docenti precari. Viale Trastevere ha assicurato che nei prossimi giorni saranno trasmesse le istruzioni operative per consentire l’iscrizione ai corsi telematici.

Sempre sul fronte Pas, il Miur si è impegnato a fare pressing sugli uffici scolastici regionali affinché accelerino le procedure per estendere le 150 ore di permesso ai corsisti.

Inoltre durante l’incontro, al quale ha partecipato anche un rappresentante della Conferenza dei rettori, il Miur ha sollecitato l’attivazione, nei tempi più rapidi possibili, di corsi di specializzazione sul sostegno nelle numerose regioni, come per esempio Sardegna, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia, dove non sono ancora partiti.

Buone notizie anche per i precari storici della classe di concorso A056per i quali il ministero dell’Istruzione riconosce la validità del titolo di accesso conseguito prima dell’entrata in vigore del decreto ministeriale 39/1998.

Infine, in seguito alle sollecitazioni della Gilda Unams, nei prossimi giorni il Miur liquiderà le retribuzioni dei precari ancora in attesa degli stipendi.

WhatsApp
Telegram

Concorso Dsga: il DECRETO è finalmente in Gazzetta Ufficiale. Preparati con il percorso formativo modulato dai nostri esperti