PAS e concorsi siano selettivi per il bene della Scuola. Lettera

ex

Inviato da* – Gentile Ministro Fioramonti, la scuola italiana soffre da anni di un problema ad oggi irrisolto: la presenza di docenti precari impreparati.

Se si vuole migliorare il livello d’istruzione dei nostri alunni, sarà necessario rendere qualsiasi procedura di reclutamento docenti altamente selettiva.

Lo faccia per chi ha fatto sacrifici per studiare, abilitarsi e superare concorsi selettivi e lo faccia soprattutto per il bene dei nostri alunni.

La scuola italiana merita docenti preparati! No sanatorie, no percorsi facilitati. Sì alla selezione e alla meritocrazia.

*Andrea Maggioli, comitato #equoconcorso

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”