PAS per i docenti di ruolo. Interrogazione Bocchino (Ilic)

di redazione
ipsef

Esclusi dai Percorsi Abilitanti Speciali indetti con il dm 58/2013, esclusi dalla partecipazione al concorso a cattedra 2012, i docenti di ruolo chiedono un'occasione per conseguire una ulteriore abilitazione. Fermo restando che la normativa permette di accedere ai TFA, percorsi ordinari per il conseguimento dell'abilitazione, ai quali si accede tramite selezione.

Esclusi dai Percorsi Abilitanti Speciali indetti con il dm 58/2013, esclusi dalla partecipazione al concorso a cattedra 2012, i docenti di ruolo chiedono un'occasione per conseguire una ulteriore abilitazione. Fermo restando che la normativa permette di accedere ai TFA, percorsi ordinari per il conseguimento dell'abilitazione, ai quali si accede tramite selezione.

Il Sen. Bocchino (Ilic) ha presentato in data 19 febbraio 2015 una interrogazione parlamentare al Ministro dell'Istruzione in cui si premette

a seguito delle recenti riforme degli ordinamenti scolastici, in particolare i decreti del Presidente della Repubblica nn. 87, 88, 89 del 2010, nonché delle stratificazioni normative che si sono succedute all'interno dell'ordinamento scolastico, molte classi di concorso si sono ritrovate fortemente in sofferenza creando il fenomeno dei " docenti in esubero";

l'unica soluzione proposta loro è stata la riqualificazione sul sostegno, forzando di fatto le inclinazioni dei docenti nonché svalutando percorsi formativi e professionali che sarebbero dovuti essere valorizzati e non così mortificati;

i docenti a tempo indeterminato, quindi, non hanno di fatto alcuna possibilità di abilitarsi in altra classe di concorso e questo risulta a giudizio degli interroganti illogico oltre che profondamente ingiusto, in quanto si preclude la possibilità di intraprendere ulteriori percorsi formativi che invece dovrebbero essere sempre auspicati in un contesto come la scuola, il cui miglioramento personale e professionale è da sempre perseguito;

considerato inoltre che:

il 2 ottobre 2014 il Consiglio di Stato con ordinanza n. 4420/2014 si è pronunciato in via cautelare per l'ammissione di docenti a tempo indeterminato ai corsi PAS, con riserva, in assenza anche di servizio specifico;

è stata ribadita in quella sede l'illogicità dell'esclusione dei soli docenti assunti a tempo indeterminato dalla partecipazione ai PAS ammettendo però dipendenti con contratto a tempo indeterminato di altre istituzioni pubbliche e private, e sottolineando la poca consistenza della esclusione giustificata dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca con superiori ragioni di " risoluzione del precariato",

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza di quanto esposto e se non ritenga opportuno istituire un nuovo percorso abilitante speciale riservato ai docenti con contratto a tempo indeterminato che vogliano abilitarsi in altra classe di concorso, predisponendo all'uopo dei corsi che tengano conto delle specifiche esigenze lavorative in cui si trovano tali docenti;

se non ritenga opportuno, altresì, rimuovere la limitazione alla partecipazione dei docenti con contratto a tempo indeterminato alle eventuali procedure abilitanti che sono o saranno poste in essere.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione