PAS corsi abilitanti precari scuola, Pittoni “ci saranno”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Un nuovo intervento sulla riforma del reclutamento. “Precariato scuola, i percorsi abilitanti ci saranno” così il Sen. Pittoni (Lega) Presidente della VII Commissione Istruzione del Senato.

La fase transitoria del reclutamento

Nella giornata di oggi il Ministro Bussetti, durante un intervento al convegno Snals aveva dichiaratoAboliamo i percorsi post-universitari di specializzazione e abilitazione a pagamento. Sarà un concorso secco – ha spiegato il ministro -, cui anche i ragazzi neolaureati potranno partecipare.

Il Ministro ha parlato del futuro reclutamento, quindi dell’apertura del concorso scuola docenti anche ai laureati con piano di studi idoneo all’insegnamento e ai 24 CFU in discipline

antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche

Non è invece intervenuto sulla cosiddetta fase transitoria, per la quale i precari storici (per lo più insegnanti con tre anni di servizio) attendono notizie, dopo aver preso atto dell‘abolizione del concorso a loro riservato.

Dunque per i precari, probabilmente con determinati requisiti di servizio di insegnamento, sui quali ancora non è trapelato nulla, ci saranno degli appositi percorsi di abilitazione che in analogia a quelli realizzati nel 2013 possiamo chiamare, per comodità di comprensione, PAS.

Tempi e modalità

Ancora da definire, oggi si pone un primo importante tassello che risponde alle richieste dei docenti. Naturalmente l’assunzione a tempo indeterminato dovrà avvenire sempre su concorso. Il passo successivo, probabilmente, sarà di quello di discutere se tale concorso dovrà essere selettivo oppure no.

Attendiamo eventuali news che potranno arrivare dal testo della Legge di Bilancio 2019.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione