PAS: a Bolzano lezioni primaria dal 15 marzo. Diplomati magistrale pretendono dal Miur risposta su obbligo frequenza corso

di Lalla
ipsef

red – L’Università di Bolzano decide di far partire i corsi PAS per la primaria dal 15 marzo, l’immatricolazione costa 2.500 euro. Ma i docenti pretendono si faccia chiarezza sull’obbligo di frequenza, dal momento che nella stessa giornata viene trasmessa la nota Miur in cui si dichiara di aver provveduto ad inviare all’Ufficio legislativo il DPR per l’inserimento dei diplomati magistrale nella II fascia delle graduatorei di istituto.

red – L’Università di Bolzano decide di far partire i corsi PAS per la primaria dal 15 marzo, l’immatricolazione costa 2.500 euro. Ma i docenti pretendono si faccia chiarezza sull’obbligo di frequenza, dal momento che nella stessa giornata viene trasmessa la nota Miur in cui si dichiara di aver provveduto ad inviare all’Ufficio legislativo il DPR per l’inserimento dei diplomati magistrale nella II fascia delle graduatorei di istituto.

L’Italia a due velocità. Il Miur molto lento. Il cambio di Governo – dice – ha pesato. Ieri ha trasmesso una nota in cui comunica di aver inviato all’Ufficio Legislativo in data 6 Febbraio lo schema di Decreto del Presidente della Repubblica che, in esecuzione del parere del Consiglio di stato n. 4929/2012 prevede, per i docenti in possesso del diploma di maturità Magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002, la possibilità di inserimento nella II fascia delle graduatorie di circolo e di istituto della scuola dell’infanzia e primaria."

Ma la nota certo non è stata trasmessa alle Università, le quali stanno avviando tutte le procedure per attivare i corsi per infanzia e primaria, nonostante ci siano state anche interrogazioni parlamentari in tal senso (ma allora dovremmo scomodare una terza velocità)

Dunque, che si fa? L’Università di Bolzano avvia i corsi dal 15 marzo, con immatricolazioni tra il 10 e il 26 marzo 2014, al costo di 2.500 euro in due rate. Per primaria c’è anche il discorso dell’acquisizione della competenza B2 di lingua inglese, per raggiungere la quale l’Università attiva appositi corsi di lingue.

Che dire? Il Miur riuscirà a fornire entro il 15 marzo una risposta (non ci risulta ci siano altre immatricolazioni con scadenza precedente)? Intanto la FLC CGIL ha inviato al Miur una lettera in cui si chiede di fare chiarezza " La FLC CGIL sollecita il Ministero dell’Istruzione a fornire, partendo dal dispositivo del Consiglio di Stato, risposte tempestive e certe su tale questione, al fine di evitare ulteriore contenzioso in occasione della riapertura delle graduatorie."

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare