Il Partito Democratico presenta interpellanza urgente per chiedere ripristino scatti di anzianità

di Lalla
ipsef

red – Il PD ha depositato un’interpellanza urgente che verrà discussa domani in Aula alle 16 per chiedere al MIUR quali misure intenda assumere per consentire in tempi rapidi il pagamento degli scatti di anzianità a tutti i lavoratori della scuola che li hanno maturati nel corso degli anni 2011 e 2012. A giugno 2012 infatti il MIUR aveva annunciato una contrattazione in sede Aran per individuare le risorse finanziarie necessarie per poter liquidare quanto dovuto in materia agli insegnanti e a tutto il personale della scuola.

red – Il PD ha depositato un’interpellanza urgente che verrà discussa domani in Aula alle 16 per chiedere al MIUR quali misure intenda assumere per consentire in tempi rapidi il pagamento degli scatti di anzianità a tutti i lavoratori della scuola che li hanno maturati nel corso degli anni 2011 e 2012. A giugno 2012 infatti il MIUR aveva annunciato una contrattazione in sede Aran per individuare le risorse finanziarie necessarie per poter liquidare quanto dovuto in materia agli insegnanti e a tutto il personale della scuola.

Interpellanza urgente su ripristino scatti di anzianità

I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per sapere – premesso che: tutti i comparti che prevedono scatti automatici di anzianità sono stati oggetto del blocco degli scatti per un triennio, ai sensi del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito in legge, con modificazioni, dall’articolo 1, comma 1, della legge 30 luglio 2010, n. 122;

anche per il personale della scuola, con il succitato decreto-legge sono state attuate misure che vanno dal blocco dei contratti e degli scatti di anzianità al congelamento degli stipendi, con l’obiettivo, realizzato, di un taglio della spesa superiore al miliardo di euro nel triennio 2011-2013;

solo per il personale della scuola, a causa delle riduzioni di spesa che nello stesso periodo hanno caratterizzato il settore, si è prevista una specifica modalità di pagamento degli scatti maturati nel triennio 2010-11-12 in forza di quanto stabilito dall’articolo 8, comma 14, del decreto-legge n. 78 del 2010 medesimo;

il mancato rispetto di tale normativa ha comportato che gli stipendi del personale della scuola (già ampiamente sotto la media europea, a fronte di un costo della vita superiore, invece, alla media dei paesi dell’Unione europea) siano rimasti sostanzialmente fermi ai livelli del 2009 e lo saranno fino a tutto il 2013;

questo nonostante che il riconoscimento dell’anzianità di servizio nella scuola con un aumento di stipendio abbia rappresentato finora l’unica modalità di avanzamento di carriera possibile per i personale: un avanzamento legato a una maggiore esperienza lavorativa maturata sul campo;

per tali ragioni, e conseguentemente all’impegno assunto dal Ministro interpellato all’inizio del suo mandato, il personale della scuola attende da oltre un anno una risposta chiara sul pagamento degli scatti di anzianità;

a giugno 2012, il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca aveva annunciato una contrattazione in sede Aran per individuare le risorse finanziarie necessarie per poter liquidare quanto dovuto in materia agli
insegnanti e a tutto il personale della scuola 

 – quali misure intenda assumere per consentire in tempi rapidi il pagamento degli scatti di anzianità a tutti i lavoratori della scuola che li hanno maturati nel corso degli anni 2011 e 2012.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione