Parte il tour della Rete degli Studenti Medi: “Torniamo a sognare – cambiamo la scuola per cambiare paese”

WhatsApp
Telegram

Comunicato – Oggi parte il tour della Rete degli Studenti Medi: “Torniamo a sognare – cambiamo la scuola per cambiare paese” è il nome del viaggio che, sulle ali di una punto rossa, vede raccontare la nostra generazione che nelle scuole e nelle città ogni giorno lotta e costruisce una scuola più giusta, per un paese più giusto.

“Abbiamo scritto una piattaforma chiara ed esemplificativa, che ha visto un percorso elaborativo lungo e partecipato per costruire una proposta verso le elezioni – dichiara Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale della Rete degli Studenti Medi -.

Il nostro tour la racconterà nelle lotte, nelle assemblee, nelle autogestioni che gli studenti stanno organizzando per riuscire ad uscire dai limiti di un sistema scolastico che, sfortunatamente, troppe volte disattende le nostre esigenze. Vogliamo una scuola più giusta, per tutti e di tutti gli studenti, che garantisca un reale diritto allo studio, che aiuti tutti nel raggiungimento dell’obiettivo formativo, senza lasciare indietro nessuno.”
Continua Manfreda: “Oggi il nostro tour parte da Forlì-Cesena, ad una assemblea plenaria della Consulta degli studenti, per parlare delle elezioni, del voto e della partecipazione degli studenti. Un momento di confronto per ridare valore politico alla rappresentanza studentesca e per riavvicinare la politica agli studenti. Nel pomeriggio ci muoveremo verso Modena alla volta della Castelfrigo dove faremo un’assemblea con i lavoratori in sciopero per raccontare una delle pagine buie del mondo del lavoro in Italia oggi, per raccontare, come avrebbe dovuto fare l’alternanza in questi 3 anni, il mondo del lavoro giusto ed equo che vorremmo.”
Conclude Manfreda: “Alla fine della giornata abbandoneremo l’Emilia Romagna alla volta del Veneto. Domani, a Verona e Padova ci confronteremo su due questioni fondamentali come i neofascismi oggi e, 50 anni dopo, dell’eredità storica e culturale del ‘68.”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur