Parte la formazione delle maestre per insegnare l’inglese. Un’operazione da 4.500 cattedre tagliate

di redazione
ipsef

La Gilda Venezia ha pubblicato sul proprio sito la bozza del piano di formazione sulla lingua inglese nella primaria. Pronti i primi 2000 docenti entro il primo settembre 2010. La bozza prevede la formazione di 5000 docenti di scuola primaria per i prossimi tre anni. Il progetto nasce dalla riforma della scuola primaria che assegna l’insegnamento della lingua inglese ad insegnanti di classe. Un progetto volto alla riduzione a zero del fabbisogno dei docenti specialisti che ammontano a circa 4.500 unità.

La Gilda Venezia ha pubblicato sul proprio sito la bozza del piano di formazione sulla lingua inglese nella primaria. Pronti i primi 2000 docenti entro il primo settembre 2010. La bozza prevede la formazione di 5000 docenti di scuola primaria per i prossimi tre anni. Il progetto nasce dalla riforma della scuola primaria che assegna l’insegnamento della lingua inglese ad insegnanti di classe. Un progetto volto alla riduzione a zero del fabbisogno dei docenti specialisti che ammontano a circa 4.500 unità.

Si è discusso molto sulla validità di detto corso ai fini del conseguimento delle necessarie competenze per insegnare la lingua inglese, scudi si sono levati soprattutto da parte sindacale.

L’obiettivo è fornire le competenze minime per consentire alle insegnanti di coprire le prime due classi della scuola primaria. Dovranno dunque darsi da fare.

Il corso prevede infatti:

  • 20/22 ore iniziali da fine aprile a giugno e 8/10 ore finali con verifica della competenza raggiunta a settembre
  • 20 ore online entro settembre, con un tutor che assicurerà assistenza per un totale di 5 ore.

A questo primo gruppo sarà comunque garantita assistenza continua anche negli anni a venire, per perfezionare la competenza liguistica nonchè metodologica.

Per scaricare la bozza

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione