Paritarie, Toccafondi: risorse, nuove norme e controlli seri

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi, in occasione del convegno nazionale del Centro Nazionale Economi di Comunità sottolinea quanto sia stato fatto dal governo a favore della parità scolastica attraverso l’inserimento di risorse e il cambiamento delle norme, rimarcando la distanza con i governi precedenti degli ultimi anni che a parere del sottosgretario al MIUR “hanno fatto tagli e molta retorica”.

“Il fondo per le paritarie – ha precisato il sottosegretario Toccafondi – quest’anno è di 574 milioni di euro complessivi, nel bilancio previsionale di quattro anni fa era di 270 milioni circa. Il fondo è stato stabilizzato non è più “annuale”. Di questi fondi 23 milioni sono sulla disabilità e 50 olmilioni in più per l’infanzia”.

“Abbiamo creato le detrazioni fiscali per le famiglie ormai a 800 euro l’anno per figlio – continua Gabriele Toccafondi -,  school bonus e fondi alternanza per l’intero sistema e da pochissimi giorni è stato ottenuto il via libera per partecipare con progetti ai fondi europei Pon”.

“Siamo per la parità scolastica e non per chi si nasconde dietro questo valore per fare altro – sottolinea il sottosegretario Toccafondi -, è iniziato quindi un piano straordinario di controlli che verifichi quelle realtà che si spacciano per scuola facendo in realtà solo il male degli studenti. C’è ancora molta strada da fare per il raggiungimento della reale parità scolastica nel nostro paese conclude -, ma la strada imboccata è quella giusta. Dato l’alto tasso ideologico sul tema è stato fatto il massimo che era possibile e siamo orgogliosi di questo lavoro”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione