Paritarie, il ministro Valditara invoca lo stesso trattamento degli istituti statali. Anief chiede che prima si equipari il trattamento giuridico ed economico di chi vi lavora

WhatsApp
Telegram

Il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha oggi annunciato di avere costituito già “un tavolo per la parità scolastica, con un gruppo di esperti che ho invitato a ragionare a 360 gradi su tutti i temi legati alle scuole non statali non profit”.

Nel corso di un’intervista rilasciata al mensile “Tempi”, il ministro ha aggiunto che “non si tratta solo di trovare qualche finanziamento in più, ma di garantire l’effettivo inserimento nel sistema di queste scuole, molto più di quanto non sia oggi”.

 

Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “prima ancora dell’equiparazione delle scuole bisogna riconoscere la parità di trattamento giuridica ed economica per il servizio svolto dal personale docente e Ata nell’intero sistema nazionale di istruzione. Da troppo tempo questi lavoratori che operano nelle scuole paritarie risultano penalizzati dallo Stato: si va dall’accesso ai concorsi riservati alla ricostruzione di carriera chi lavora negli istituti paritari o nei percorsi iefp. È giunto il tempo – conclude Pacifico – di portare sullo stesso piano tutti i servizi svolti nelle scuole che fanno parte del sistema istruzione, statali e non”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur