Paritarie, detraibilità fino a 800 euro a famiglia e più fondi. Toccafondi, lotta ai diplomifici

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella Legge di bilancio previsto aumento del tetto della detraibilità della spese effettuate dalle famiglie salirà dagli attuali 400 euro a 640 per l’anno 2016, 750 per 2017 fino agli 800 del 2018.

c’è un chiaro, ennesimo, segnale verso la reale parità scolastica per il nostro paese. Governo e maggioranza rottamano vecchi muri ideologici partendo da un dato di fatto, la scuola paritaria svolge un ruolo pubblico”. Così Gabriele Toccafondi, Sottosegretario al Miur,

“Una parità – spiega – che passa dal riconoscimento delle tre colonne portanti della parità. Il riconoscimento della libertà di scelta per le famiglie, perché la spesa fatta per l’istruzione dei figli ha un valore pubblico. Il tetto  Insieme a questo continua – prosegue – l’aiuto concreto per 12mila studenti con disabilità che frequentano le paritarie, portando a 24 milioni il fondo per il sostegno. Inoltre aumenta il fondo per scuole paritarie materne con un aggiunta di 25 milioni. A queste misure va aggiunto anche il voucher che arriverà grazie al capitolo sulla famiglia per il servizio di asilo nido. Continuerà infine – conclude il sottosegretario – l’azione di contrasto ai cosiddetti ‘diplomifici’ perché crediamo nella vera parità scolastica, non in chi si nasconde dietro le paritarie. La parità scolastica oggi è più vicina grazie al lavoro concreto del Governo e alla volontà della maggioranza che rottama e abbatte muri ideologici”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare