Parità scolastica: come chiedere il riconoscimento di nuove sezioni?

Stampa

Per poter presentare istanze di riconoscimento per la parità scolastica nell’anno 2015/2016, il riconoscimento di nuove sezioni per la scuola dell’infanzia o nuove classi di scuole primari e secondarie, sono state pubblicate le disposizioni dal MIUR.

Per poter presentare istanze di riconoscimento per la parità scolastica nell’anno 2015/2016, il riconoscimento di nuove sezioni per la scuola dell’infanzia o nuove classi di scuole primari e secondarie, sono state pubblicate le disposizioni dal MIUR.

Per presentare l’istanza il Gestore o il legale rappresentante dovrà specificare sede legale, denominazione, tipologia di scuola, indirizzi o corsi attivati o che si intende attivare. L’istanza andrà poi presentata al direttore generale dell’USR di competenza entro e non oltre il 31 marzo 2015.

Quali documenti presentare




Per le persone fisiche i documenti da presentare sono:

  • autocertificazione di nascita
  • cittadinanza
  •  residenza
  • godimento dei diritti politici
  • assenza precedenti penali e carichi penali pendenti
  •  titolo di studio
  •  dichiarazione di non essere dipendente pubblico.

Per le società o le persone giuridiche i documenti da presentare sono: –

  • copia dell'atto costitutivo e dello statuto
  • certificato della cancelleria del Tribunale di data non anteriore a 3 mesi da cui si rilevi l'esistenza della società con gli estremi di registrazione e con l'indicazione del nominativo del rappresentante legale e dei componenti dell'eventuale consiglio di amministrazione.

Per gli enti morali i documenti da presentare sono:

  • copia dello statuto con gli estremi del riconoscimento dell'ente
  •  certificato della competente Prefettura che attesti l'esistenza dell'ente ed il nominativo del legale rappresentante.

Per gli enti ecclesiastici i documenti da presentare sono:

  •  certificato della competente Prefettura o della cancelleria del Tribunale che attesti l'esistenza dell'ente e il nominativo del legale rappresentante o equivalente dichiarazione della competente autorità ecclesiastica
  • nulla osta della competente autorità ecclesiastica al cambio del gestore.

La sede dovrà essere fornita di planimetria dell’edificio in cui riportare anche il numero massimo degli allievi che si possono ospitare in ciascuna aula, il certificato di agibilità, certificato di idoneità igienico-sanitaria rilasciato dalla competente Asl e, in caso di dotazione del servizio di mensa con preparazione dei pasti direttamente in sede occorre anche l’autorizzazione igienico-sanitaria rilasciata dal competente Comune, documento di valutazione dei rischi o dichiarazione in caso di azienda con meno di 11 dipendenti. 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur