Parere CNPI sulle nuove classi di concorso. Richiesto rinvio

di
ipsef

Il CNPI richiede il rinvio di un anno della revisione delle classi di concorso. Richieste inoltre garanzie per le classi di concorso ad esaurimento e verifiche per l’unificazione delle aree di sostegno.

Il CNPI richiede il rinvio di un anno della revisione delle classi di concorso. Richieste inoltre garanzie per le classi di concorso ad esaurimento e verifiche per l’unificazione delle aree di sostegno.

Per quanto riguarda le classi di concorso ad "esaurimento", cioè quelle che confluiranno in un’altra classe di concorso, il CNPI chiede garanzie che tutelino i docenti a tempo indeterminato in riferimento all’attuale titolarità, esubero e mobilità territoriale, limitatamente ai soprannumerari. Tutele vengono chieste anche per i docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento per tutelare le loro legittime aspettative.

L’amministrazione ha inoltre comunicato al CNPI aspetti particolari che riguardano alcune classi di concorso.

In particolare si fa riferimento alle discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, ex 50/A che confluirà nella A-13. per questa classe di concorso sarà garantita una norma di tutela per gli abilitati inseriti nelle graduatorie ad esaurimento volta ad assicurare l’attribuzione di detti insegnamenti alla nuova classe di concorso corrispondente alla ex 50/A fino alla nomina a T.I. di tutti gli appartenenti alla graduatoria riferita ad ogni singola provincia. Da canto suo il CNPI ha ribadito la necessità di garantire l’estensione dell’insegnamento della classe di concorso A 13anche nei licei nei quali non è previsto l’insegnamento del latino, al fine di salvaguardare l’unitarietà dell’impianto del secondo ciclo.

Altri aspetti particolari sono stati comunicati dall’amministrazione relativamente alle classi di concorso: A-17 disegno e storia dell’arte negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. A-28 musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado. A- 37 scienze e tecnologia delle costruzioni. A 46 scienze giuridico economiche. A 47 scienze matematiche applicate. A 62 tecnologie tecniche di rappresentazione grafica. A 67 trattamento testi e dati, calcolo, contabilità elettronica ed applicazioni; dattilografia e stenografia.

Nel parere inoltre si propone di rivedere nella loro complessità i titoli di accesso con riferimento ai nuovi insegnamenti e alle nuove classi di concorso al fine di garantire la validità delle equipollenze dei titoli come attualmente prevista (lauree e abilitazioni)

Il CNPI in relazione all’intenzione del ministero di superare le aree di sostegno per quanto riguarda le graduatorie d’istituto di II e III fascia, ravvisa l’esigenza di accompagnare tale processo con opportuni momenti di verifica, al fine di evitare eventuali effetti di squilibrio nella distribuzione delle competenze afferenti alle diverse aree disciplinari.

Per i dettagli si rimanda all’allegato

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione