Pantaloncini corti vietati a studenti e docenti, succede nel trevigiano. Dirigente detta dress code

Vietato indossare pantaloncini corti, anche fino al ginocchio, per gli studenti e gli insegnanti di una scuola elementare e media del trevigiano. A scriverlo una dirigente scolastica in una circolare.

La decisione, riferisce Il Gazzettino, ha creato malumori tra molti genitori, anche se non mancano quelli che plaudono all’iniziativa. “Si esortano alunni e docenti, che sono invitati a dare il buon esempio a indossare – recita la circolare – un abbigliamento consono e rispettoso del comune decoro, niente pantaloncini corti e, durante tutto il periodo delle attività, didattiche e non, previste all’interno dei locali scolastici”.

“Si tratta semplicemente di una questione di rispetto, la scuola è sempre un’istituzione” è la difesa di una mamma pro-circolare. “E’ ritornata la preistoria” commenta l’ex sindaco di Resana, Loris Mazzorato sostenuto da un altro genitore la cui riflessione è lapidaria: “e’ una vergogna.

Io continuo a mandare i ragazzi in pantaloncini corti. Posso capire alle superiori dove, magari si mettono i pantaloncini tipo perizoma, ma alle elementari con la temperatura a 35 gradi, vietare anche gli short fino al ginocchio è da dittatura”. Intanto la campanella di fine anno scolastico è suonata per tutti.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia