Pagati poco, ma i docenti restano ancora una professione del futuro

Stampa

Sarà anche una professione fra le meno pagate in Europa e piena di sacrifici e precariato, ma quella dell’insegnante difficilmente scomparirà fra i lavori del futuro e piace sempre molto. 

E’ quanto emerge da uno studio di Unioncamere sulle lauree più richieste nel mondo del lavoro nei prossimi anni. Fra i titoli c’è anche quello relativo all’insegnamento.

e Nei prossimi 24 anni, a partire da ora, le professioni che andranno per la maggiore saranno quelle legate all’ambito medico, seguite da quelle di indirizzo economico e ingegneristico. Subito dopo arriverà la richiesta per l’insegnamento.

Tuttavia va considerato che proprio gli indirizzi di formazione e istruzione professionale potrebbero riservare alcune sorprese, perché in 4 casi su 10 non saranno disponibili sul mercato. 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia