Pagamento supplenze brevi: la procedura per le scuole. Stipendio neo immessi in ruolo ad ottobre

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Uil – Il D.L 95/12, all’art. 7 c. 37, ha introdotto nuove regole per il pagamento delle supplenze brevi e saltuarie del personale della scuola.

Uil – Il D.L 95/12, all’art. 7 c. 37, ha introdotto nuove regole per il pagamento delle supplenze brevi e saltuarie del personale della scuola.

In applicazione della norma, il Miur ha comunicato che le supplenze saranno pagate direttamente dal Tesoro (S.P.T.):

a) in questa prima fase, da gennaio 2013 e fino al 31 dicembre 2013, le istituzioni scolastiche provvederanno a comunicare alla SPT, ai fini del pagamento, le somme da liquidare al personale, una volta al mese e per ciascun contratto in essere.

b) dal primo gennaio 2014, l’istituzione scolastica si limiterà solo a comunicare il contratto in essere che verra’ "lavorato" e liquidato dalla stessa SPT.

L’SPT provvederà alla liquidazione dei compensi il 23 di ogni mese e, comunque, non più di una volta al mese.

Per quanto riguarda il problema del mancato pagamento dello stipendio al personale neo immesso in ruolo, con decorrenza giuridica 1 settembre 2011, il Miur ha comunicato che , probabilmente, il pagamento avverrà con il rateo di ottobre.

Su questi aspetti il Miur ha fornito alle organizzazioni sindacali una bozza di circolare che verra’ discussa in un prossimo incontro fissato per il prossimo 17 ottobre.

Nel corso dell’incontro la Uil ha chiesto, per la specificità del personale docente, l’emanazione di una nota da parte del Miur che faccia chiarezza e consenta il pagamento delle ferie non godute.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia nel mese di dicembre trasmetterà tre nuovi incontri formativi gratuiti dedicati agli attori della scuola