Pagamento supplenze brevi, Greco: “Entro gennaio proposta al MEF per accelerare i tempi. Macchina burocratica molto complessa” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

A Diario del Giorno, su Rete 4, Jacopo Greco, Capo Dipartimento per le Risorse umane, finanziarie e strumentali del Ministero dell’Istruzione e del Merito, interviene sui ritardi nei pagamenti degli stipendi dei docenti precari, titolari di supplenze brevi.

“Abbiamo concordato con il Ministero dell’Economia un’emissione straordinaria per l’11 gennaio che consentirà di pagare tutte le pendenze che al momento ci sono a favore dei supplenti brevi e saltuari. Questo è un problema effettivamente davvero increscioso che ci portiamo dietro ormai da anni. È dal 2013 che questa situazione purtroppo si ripete”, afferma Greco.

Il ministro ha promosso una direttiva per risolvere questa situazione, con obiettivi precisi e tempistiche stringenti. “Da quando c’è il ministro Valditara è stato dato un forte impulso per risolvere la situazione”, evidenzia Greco.

Greco sottolinea la complessità nella procedura di pagamento di questa categoria di personale, a causa delle loro condizioni lavorative eterogenee. “Si tratta di una categoria di personale che ha delle peculiarità perché hanno un rapporto non continuativo con l’amministrazione, è un mondo diciamo molto eterogeneo, possono esserci supplenze di un giorno, di due giorni, di una settimana, di un mese, di due mesi e quindi tutto questo insieme di rate, stipendiali, di contratti deve essere pagato mensilmente. Per poterlo pagare occorre fare dei controlli preventivi che non sono previsti per altre tipologie di personale, dei controlli che richiedono una triangolazione complessa tra istituzioni scolastiche, ministero dell’istruzione, ministero dell’economia, noiPA, e la corte dei Conti. Tutto questo genera dei rallentamenti. Una macchina burocratica complessa”, spiega Greco.

L’impegno è quello di riformare la procedura di pagamento in modo organico e strutturale. Greco assicura che entro il mese di gennaio verrà presentata una proposta, in collaborazione con il Ministero dell’Economia, per accelerare i tempi.

Emissione speciale l’11 gennaio. Entro il 10 le scuole devono autorizzare i ratei contrattuali

Il Ministero ha sollecitato le scuole all’autorizzazione dei ratei dei docenti precari entro e non oltre le ore 16.00 di mercoledì 10 gennaio 2024, come specificato nella nota ministeriale del 4 gennaio, in seguito all’anticipazione dell’emissione speciale del 2 gennaio 2024. Ciò per garantire il pagamento delle somme spettanti al personale destinatario di incarichi di supplenza breve e saltuaria. L’11 gennaio è prevista l’emissione speciale per il pagamento dei supplenti brevi e saltuari, con i soldi nel conto previsti per il 18/19 gennaio.

NOTA DEL 4 GENNAIO – AUTORIZZAZIONE RATEI

NOTA 2 GENNAIO – EMISSIONE SPECIALE SUPPLENZE BREVI L’11 GENNAIO

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri