Argomenti Archivio 2011

Tutti gli argomenti

Paesaggio e sostenibilità: gli studenti propondono nuove idee di turismo scolastico

Di Lalla
Stampa

Nelly Santoli – 1 anno di lavoro 284 scuole, 500 insegnanti, 10.000 studenti, 18 regioni. Questi i numeri del successo ottenuto, tra i ragazzi delle scuole secondarie italiane, dai due concorsi “Turismo a Scuola di Sostenibilità” e “Il paesaggio raccontato dai ragazzi”, promossi da Italia Nostra Onlus in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione.

Nelly Santoli – 1 anno di lavoro 284 scuole, 500 insegnanti, 10.000 studenti, 18 regioni. Questi i numeri del successo ottenuto, tra i ragazzi delle scuole secondarie italiane, dai due concorsi “Turismo a Scuola di Sostenibilità” e “Il paesaggio raccontato dai ragazzi”, promossi da Italia Nostra Onlus in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione.

I due concorsi nascono dal Protocollo d’Intesa siglato tra il MIUR ed Italia Nostra nel marzo 2010 per promuovere l’educazione al patrimonio, la cittadinanza attiva, la tutela e la valorizzazione del Paesaggio e del patrimonio storico artistico e culturale italiani .

I risultati di questo primo anno di attività saranno presentati il 24 maggio a Palazzo Massimo Museo Nazionale Romano a Roma (Largo di Villa Peretti 1)

Nella giornata Italia Nostra Nazionale, la Direzione dello Studente del MIUR, il Ministero del Turismo e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dialogheranno con le Direzioni Scolastiche Regionali e il mondo della scuola, per esaminare come trasformare l’educazione al Paesaggio e al viaggio in un’esperienza per i giovani di conoscenza e comprensione del valore identitario del patrimonio culturale italiano.

Con “Turismo a Scuola di Sostenibilità” gli studenti hanno evidenziato come sia possibile realizzare un viaggio d’istruzione promuovendo e diffondendo la mobilità dolce attraverso l’uso dei treni, delle biciclette, dei percorsi a piedi. Per ideare, elaborare e organizzare i percorsi d’istruzione, i ragazzi sono partiti da una lettura del paesaggio e delle città e hanno cercato gli strumenti di comunicazione più efficaci per attrarre altri coetanei nei luoghi in cui vivono.

Ma i giovani possono leggere il territorio anche attraverso le nuove tecnologie come hanno fatto gli studenti che hanno aderito al concorso “Il paesaggio raccontato dai ragazzi” sperimentando la forza comunicativa della multimedialità e soprattutto esprimendo punti di vista, pensieri, emozioni e sentimenti. 4 categorie per gli elaborati: il paesaggio come ambito di identità e cittadinanza attiva; il paesaggio bello come diritto; il paesaggio come bene comune; il tempo del paesaggio.

Un ruolo fondamentale è stato svolto dagli insegnanti: sono loro che hanno trasmesso agli alunni la filosofia del poter viaggiare nel pieno rispetto dell’ambiente e come leggere il Paesaggio. Ciò anche grazie ai contributi specialistici di esperti acquisiti durante seminari e conferenze organizzati dall’associazione (www.italianostraedu.org).

Il lavoro seminariale è stato fatto in collaborazione con un’autorevole partnership istituzionale e sociale: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero del Turismo, Commissione Beni Culturali del Vaticano, le Università Federico II di Napoli, della Valle d’Aosta e di Ferrara, .le Associazioni CO.MO.DO, WWF, FIAB, TouringClub. Questa partnership in collaborazione con il MIUR ha collaborato anche alla fase di selezione delle proposte migliori delle scuole dei 2 concorsi che saranno premiate mercoledì 25 maggio 2011 a Palazzo Massimo a Roma.

Stampa

Black Friday Eurosofia, un’ampia e varia scelta di corsi d’aggiornamento pratici e di qualità con sconti imperdibili