Padre sferra due pugni alle tempie di un altro genitore, i figli avevano litigato all’uscita di scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I due bambini iscritti alle elementari avevano già fatto pace, con una stretta di mano e tanto di scuse. Ma uno dei genitori, venuto a sapere del litigio, ha voluto mettere le cose in chiaro, a modo suo.

Adesso è stato accusato di aver colpito con due pugni alle tempie il padre dell’altro bambino, succede ad Assisi. Dovrà rispondere di lesioni personali.

Secondo la ricostruzione del commissariato, riporta l’ANSA, al termine di una normale giornata in una scuola elementare di una frazione, un padre giunto a riprendere il figlio ha scoperto che un compagno di classe poco prima dell’uscita lo aveva preso per il collo procurandogli un vistoso arrossamento dopo il suo rifiuto di fargli lo zaino.

Il compagno, pentito, ha chiesto scusa all’amichetto, ma l’uomo si è presentato al lavoro dell’altro padre sferrandogli due pugni alle tempie.

L’uomo ricoverato ha riportato un trauma cranico e un probabile distacco della retina.

La polizia indaga.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione