Otto italiani su dieci reputano necessario lo psicologo a scuola. Sondaggio Istituto Piepoli-CNOP

WhatsApp
Telegram

Ben l’86% degli italiani vuole lo psicologo a scuola, una figura ritenuta “utile” da introdurre all’interno dei nostri istituti. Il dato emerge dall’indagine realizzata dall’Istituto Piepoli per il Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi (Cnop) su un campione rappresentativo della popolazione italiana.

Di recente il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, annunciando l’arrivo nelle scuole superiori di tutor formati con 20 ore di lezioni in psicologia e pedagogia per dare sostegno agli studenti, ha detto che “si sta discutendo della possibilità di introdurre lo psicologo nelle scuole”.

Da tempo il Cnop rimarca la necessità di questa figura, sottolineando che “tutto il mondo della scuola chiede una presenza qualificata di psicologi per la promozione delle risorse dei ragazzi, per l’ascolto e la prevenzione, per supportare il personale scolastico. L’Istituto superiore della sanità ci ha detto che un adolescente su due è a rischio: cosa si vuole aspettare?”.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta