Orientare gli studenti al giornalismo con due concorsi per tutte le scuole

Stampa

La sempre più massiccia diffusione dei social network e la pratica di lettura e informazione su Internet ha senza dubbio avuto favorevoli esiti sulle possibilità di informazione da parte dei cittadini di tutto il mondo.

Tuttavia, se da una parte è innegabile il ruolo positivo giocato della Rete nella diffusione delle informazioni, è anche vero che spesso il valore e l’attendibilità delle stesse hanno a poco a poco ceduto il passo, facendo spazio alla diffusione di notizie scarsamente approfondite o addirittura fasulle: è il fenomeno ben noto delle fake news, fenomeno che, oltre a danneggiare il grado di informazione dei lettori, minaccia anche la credibilità della professione giornalistica.

Per questo motivo, stimolare i giovani a comprendere le modalità di produzione legittima di informazioni, magari in vista di un futuro impiego nel settore editoriale, sembra essere un buon viatico al contrasto di questo fenomeno negativo.

Uno degli strumenti messi in campo per far ciò è rappresentato dai concorsi “Penne sconosciute” e “Video sconosciuti”, due contest promossi, nella nuova edizione 2020, dal Comitato Penne e Video Sconosciuti della Pro Loco di Piancastagnaio e dal Comune di Piancastagnaio (SI) nel quadro del progetto “Dialogo tra le generazioni – Memoria per il futuro” dell’Associazione Culturale OSA-ONLUS.

Si tratta di competizioni che hanno come tema la produzione di giornali (cartacei e on-line) e di video giornalistici. Possono parteciparvi studentesse e studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado. La partecipazione, totalmente gratuita, e aperta fino al 20 giugno 2020.

Numerosi i premi in palio: tra questi, anche la possibilità per i giovani di confrontarsi con professionisti esperti del settore giornalistico, per meglio comprendere le dinamiche della comunicazione e del settore giornalistico (maggiori informazioni sui concorsi e i bandi completi sono disponibili qui).

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia