Orientare alle professioni culturali: concorso nazionale per scuole. Scadenza oggi 6 dicembre

di redazione

item-thumbnail

In un recente rapporto, EUROSTAT fa il punto sull’andamento dell’occupazione nel campo della cultura in Europa. I numeri riferiti al 2018 ci informano sulla presenza di un bacino di occupati pari a 8,7 milioni di persone, il 3,8% sul totale dei lavoratori dei Paesi membri.

Dati che non lasciano indifferenti e che in Italia si traducono in oltre 830 mila persone che hanno trovato impiego nel settore. In termini percentuali parliamo del 3,6% sul totale degli occupati: un dato che, anche se più basso della media europea (3,8%), mostra l’importanza di un ambito di inserimento professionale che in particolar modo si caratterizza, ricorda EUROSTAT, per la presenza di una quota di giovani con livelli di istruzione terziaria decisamente superiore rispetto a quanto si registra in altri settori economici; un ambito che altresì offre interessanti spazi e prospettive anche per chi è intenzionato ad affacciarsi sul mondo della cultura come lavoratore autonomo, realizzando magari una propria idea di impresa.

Orientare gli studenti e le studentesse verso il panorama delle professioni culturali ha pertanto un risvolto sociale, formativo e professionale molto rilevante, pur tra le tante difficoltà e vincoli che si riscontrano nel nostro Paese e che (per certi versi) rallentano il pieno sviluppo del settore.

Le iniziative di sensibilizzazione e di promozione delle professioni culturali tuttavia non mancano, soprattutto nel quadro di quelle volte a realizzare Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO). In tal senso, l’Associazione Italia Nostra, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, ha recentemente lanciato un’iniziativa che va in questa direzione. Si tratta del concorso Le pietre e i cittadini. Culture, professioni e mestieri per il futuro del patrimonio culturale, giunto questo anno alla II edizione.

L’obiettivo del concorso è avvicinare studenti e studentesse delle scuole secondarie di II grado alle professioni e ai mestieri della cultura, valorizzando esperienze di stage formativi da svolgere in strutture culturali del proprio territorio.

Per partecipare al concorso studentesse e studenti sono, infatti, invitati a presentare un progetto che descriva uno stage formativo (già realizzato o da realizzarsi) presso archivi, musei, biblioteche o altre istituzioni, e un prodotto multimediale che, nel tempo massimo di 4 minuti, consenta loro di illustrare i momenti salienti dell’esperienza PCTO, mettendo in risalto il contributo innovativo dato alla valorizzazione del patrimonio culturale. Le Istituzioni scolastiche interessate possono iscriversi al concorso entro e non oltre oggi 6 dicembre 2019. Il percorso più interessante si aggiudicherà un premio di 500 euro (qui ulteriori dettagli sul concorso).

Versione stampabile
Argomenti: