Orientamento culturale. Concorso per studenti “La scuola adotta un monumento”

di redazione

item-thumbnail

Le risorse culturali e artistiche italiane rappresentano un capitale inestimabile per l’economia del Paese, ma anche per la sua identità e tenuta sociale.

Arte e cultura esprimono la storia e le tradizioni del Paese, caratterizzano il suo territorio e sono alla base del suo senso di comunità. L’orientamento scolastico deve trasmettere queste consapevolezze alle nuove generazioni.

Per farlo, si possono sfruttare progetti e concorsi educativi che mirano ad avvicinare studenti e studentesse al campo dell’arte e della cultura, sia sensibilizzandoli alla tutela e alla conservazione del patrimonio storico-culturale, sia facendo loro scoprire le professioni e le opportunità di lavoro nell’industria culturale.

Tra questi, oggi vi segnaliamo l’iniziativa La scuola adotta un monumento® della Fondazione Napoli Novantanove, con il nuovo bando di concorso “L’Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, giunto alla IV edizione. Come si legge nel bando (disponibile qui), studenti e docenti potranno scegliere un monumento del proprio territorio da studiare e valorizzare, e saranno chiamati realizzare un video che racconta l’esperienza vissuta, che andrà poi ad arricchire l’A.M.A. (l’Archivio dei Monumenti Adottati).

Gli studenti dovranno dunque avviare un lavoro di ricerca di gruppo e realizzare un video che riguarda, ad esempio, biblioteche, chiese, fontane, palazzi storici, teatri o chiostri.

Recentemente vi abbiamo segnalato anche altri progetti di orientamento e alternanza rivolti al patrimonio culturale e artistico italiano. Per i seguenti c’è ancora tempo per aderire:

Avvicinare e far conoscere ai giovani il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese, anche attraverso concorsi come questi, può rappresentare un’occasione da cogliere anche per l’orientamento post-diploma, perché il patrimonio storico-artistico nostrano è un aspetto “core” che alimenta il sistema culturale italiano dove si aprono allettanti opportunità di impiego.

Versione stampabile
Argomenti: